#CARAUNIONE

la lettera del giorno

"Raggiungere il Mater Olbia con la navetta? Un'odissea"

"Il servizio di trasporto pubblico non garantisce ai cittadini l'accesso alle cure. Eppure, durante la stagione estiva le corse della linea 5 raddoppiano"
il mater olbia (archivio l unione sarda)
Il Mater Olbia (archivio L'Unione Sarda)

"Cara Unione,

leggo cinque orari: 7:05, 9:13, 14:23, 17:38 e 19:33. È il tabellino delle corse dell'autobus che collega l'ospedale Mater Olbia con la città.

Raggiungerlo è un'odissea a cui è costretto a sottoporsi chi non può rivolgersi ai reparti - che funzionano a singhiozzo - dell'altro nosocomio.

Il servizio di trasporto pubblico non garantisce ai cittadini l'accesso alle cure. Eppure, durante la stagione estiva le corse della linea 5 raddoppiano. Tutto ciò accade in barba all'articolo 3 della Costituzione, secondo cui la Repubblica deve rimuovere degli ostacoli economici e sociali.

Sono passati quasi due anni da quando l'assessore comunale ai trasporti, Gian Piero Palitta, disse che era 'questione di tempo'. Dov'è la navetta di cui si parlava? È un'ottima soluzione già adottata per l'altro ospedale, per il porto e per l'aeroporto.

Spero il suo omologo regionale, Giorgio Todde, si prenda a cuore la situazione. Altrimenti non si capisce che lingua parla la Regione autonoma della Sardegna.

Vi ringrazio per lo spazio che vorrete concedermi.

Cordialmente".

Giordano Contu

***

Potete inviare le vostre lettere, segnalazioni e contenuti multimediali a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che esprimono opinioni, denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}