#CARAUNIONE

La lettera del giorno

"Belli i ragazzi che giocano a tennis"

Un campo ripulito dai rifiuti e dalle erbacce, e i ragazzi che hanno trovato un nuovo e salutare passatempo
(foto www pixabay com)
(foto www.pixabay.com)

"Cara Unione,

ci sono tre ragazzi adolescenti con piccole barbe e tanti sogni nel cassetto. Loro sono spensierati, tranquilli... Non bevono alcolici, non fumano e hanno una piccola grande passione, uno svago: giocare al tennis nel campetto del loro paese, nel Sassarese.

Un campetto pubblico ormai abbandonato, dismesso e disagevole, soffocato dalle erbacce e dall'immondizia. Il suolo è sconnesso e non facilmente praticabile, ma loro hanno voglia di giocare, perciò inizialmente lo fanno senza neanche la rete. I tardi pomeriggi estivi non trovano altra distrazione se non nell'idea fissa del gioco del tennis.

Allora iniziano a rendere il luogo più confortevole, con pochi mezzi e tanta voglia di fare.

Ripuliscono dai rifiuti con le buste e i guanti portati da casa. Pensano anche che qualche erbaccia di possa strappare... E poi chiedono ai genitori di comprare loro una rete.

Iniziano finalmente a giocare, ogni pomeriggio sono lì e giocano per ore, loro tre.

Il sindaco viene contattato e con la collaborazione dei barracelli ripulisce per bene il campo con la promessa che a breve si faranno dei piccoli lavori per riqualificarlo.

L'altra sera mentre passeggiavo in quei pressi, sentivo delle voci. I ragazzi al campetto giocavano a tennis... Ora sono in sette !

Belli i ragazzi che giocano a tennis, sono felici e stanno lontani dai guai. E una bella storia che mi piace condividere con tutti voi".

S.B. - Sassari

***

***

Potete inviare le vostre lettere, segnalazioni e contenuti multimediali a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che esprimono opinioni, denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}