ASTRONOMIA

Porto Rico

Danneggiato il grande radiotelescopio di Arecibo

Costruito nei primi anni '60, è stato fino al 2016 il più grande radiotelescopio del mondo
(foto osservatorio astronomico arecibo)
(foto Osservatorio Astronomico Arecibo)

Cattive notizie per uno dei giganti dell'astronomia: il radiotelescopio americano di Arecibo, che si trova nell'isola di Porto Rico, ha subito un serio cedimento strutturale che ne ha causato il collasso di una parte.

Costruito nei primi anni '60 all'interno di un avvallamento naturale, con i suoi 305 metri di diametro è stato fino al 2016 il più grande radiotelescopio del mondo, oggi superato in dimensioni dal suo omologo cinese FAST da 500 metri.

La grande antenna di forma sferica, protagonista dell'astronomia del ventesimo secolo, vanta fra le sue tante scoperte quella del sistema binario di due Pulsar, che diede agli astronomi Hulse e Taylor il premio Nobel per la Fisica nel 1993. Inoltre, come set per vari film, il radiotelescopio di Arecibo è entrato a pieno titolo fra le icone della cultura popolare. Celebre la sua comparsa nel film "Contact" con Jodie Foster, dove viene utilizzato per ricercare segnali extraterrestri. Ed infatti Arecibo è stato usato nell'ambito del programma SETI, come antenna per la ricerca di segnali provenienti da possibili civiltà intelligenti extraterrestri, rendendosi un'altra volta protagonista nel 1974, con l'invio simbolico di un "messaggio" verso l'ammasso globulare M13, distante circa 25.000 anni luce dalla Terra.

Se nella sua lunga storia la grande antenna ha resistito a uragani e terremoti, nelle ultime ore un cavo di sostegno ha ceduto, come riportato nel sito dell'osservatorio, causando la perdita di quasi 30 metri di antenna e l'interruzione delle osservazioni astronomiche.

La comunità astronomica internazionale ora aspetta di sapere se, nonostante la sua veneranda età, l'antenna verrà totalmente ripristinata e resa di nuovo disponibile per le osservazioni astronomiche e per la ricerca di possibili civiltà intelligenti.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}