3 MINUTI CON...

Il reportage

L'autunno nel borgo di Marceddì

Pescatori al lavoro e panorami mozzafiato: emozioni per immagini
prima del temporale
Prima del temporale

Le case si sono ormai svuotate da qualche settimana. Nel piccolo borgo restano poche persone. Giusto, una trentina di anime, quelle che vivono tutto l'anno a Marceddì, il villaggio di pescatori che si affaccia su una laguna conosciuta per le bellezze ambientali e soprattutto per i prodotti ittici.

"D'estate c'è tante gente, le case sono tutte abitate. A partire dall'autunno nella frazione restano poche famiglie", commenta Antonio Loi, 70 anni, pescatore da sempre e da qualche mese presidente del Consorzio Pesca. In questi giorni, come tanti altri suoi colleghi, è alle prese con spigole, orate, anguille e cefali. "Siamo 120 lavoratori - sottolinea - 85 sono molto giovani e questo fa ben sperare per il futuro. La maggior parte sono di Terralba, ma abbiamo anche pescatori di Marrubiu, San Nicolò Arcidano e di qualche altro paese. Abbiamo a disposizione una cinquantina di imbarcazioni".

In questi giorni d'autunno non c'è il solito viavai di turisti e curiosi che caratterizza da sempre la stagione estiva. Gli sterrati del borgo sono segnati da buche e pozzanghere. C'è pochissima gente in giro. Ci sono soltanto i pescatori. "Il Consorzio - continua Antonio Loi - ha in concessione un'area dello stagno di circa 1.700 ettari. In questo periodo i nostri prodotti ittici vengono consegnati a otto aziende che si occupano della commercializzazione. A partire dalla primavera, le nostre vongole veraci finiscono nel Cpa di Arborea, la cooperativa che si occupa della lavorazione e della spedizione dei mitili in tutto il mondo".

Il nuovo presidente del Consorzio annuncia la prossima apertura di uno stabulario proprio a Marceddì. "Speriamo di poterlo utilizzare tra pochi mesi - sottolinea - nei nostri programmi c'è anche la realizzazione di un ittiturismo nella parte dello stagno verso la Costa Verde".

In attesa delle nuove iniziative restano le suggestioni di sempre: i pescatori al lavoro, i panorami mozzafiato, i colori di un borgo che anche d'autunno sa regalare emozioni. Ecco qualche immagine di Marceddì in questo reportage fotografico realizzato nei giorni scorsi.

Le foto sono di Francesco Pintore

Pescatore al lavoro
Pescatore al lavoro

Marceddì, sullo sfondo l'area militare di Capo Frasca
Marceddì, sullo sfondo l'area militare di Capo Frasca

Una veduta della laguna, sullo sfondo la torre spagnola
Una veduta della laguna, sullo sfondo la torre spagnola

Pescatore al lavoro
Pescatore al lavoro

Pescatori al lavoro
Pescatori al lavoro

Il ponte che collega Marceddì con Sant'Antonio di Santadi
Il ponte che collega Marceddì con Sant'Antonio di Santadi

Una veduta dello stagno
Una veduta dello stagno

Pescatori al lavoro
Pescatori al lavoro

Reti da pesca
Reti da pesca

Un pescatore al lavoro
Un pescatore al lavoro

Uno scorcio di Marceddì
Uno scorcio di Marceddì

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}