È stata confermata, dal laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Aou di Sassari, la presenza della variante indiana sui 15 casi sospetti individuati la settimana scorsa. Gli specialisti hanno inoltre individuato tre casi sospetti di variante brasiliana per i quali è stato già avviato il sequenziamento.

Delle 15 positività, sottolinea il laboratorio diretto da Salvatore Rubino, 14 sono legate a un unico cluster, una è riferibile a un paziente arrivato dall’estero.

Dopo un esame di pre-screening su tre tamponi, inoltre, il laboratorio ha registrato una positività al Covid fortemente sospetta per la variante brasiliana. Ecco il motivo per cui è stata avviata l'attività di sequenziamento.

Nella giornata di ieri l'Aou di Sassari con il laboratorio di Microbiologia e virologia ha partecipato alla giornata di "sorveglianza nazionale" che è stata indetta mensilmente dall'Istituto superiore di Sanità per valutare l'incidenza delle varianti in tutto il territorio.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata