Nel corso delle indagini della Polizia di Stato di Cagliari sulla “malamovida” alla Marina, un giovane è stato denunciato per aver lanciato oggetti contro un’auto.

Nella notte del 13 febbraio scorso, un gruppo di ragazzi ha circondato la macchina in via Baylle colpendola col calci, pugni, e col lancio anche di pietre.

Gli uomini della Sezione Reati contro il patrimonio della Squadra mobile hanno identificato un 20enne disoccupato grazie alle riprese di alcune telecamere della zona e proseguono gli accertamenti per risalire all’identità anche degli altri componenti del “branco”.

Probabilmente erano tutti in stato di ebbrezza: il giovane insieme ai coetanei ha danneggiato il veicolo mentre cercava di oltrepassare il gruppetto, che era in mezzo alla strada. Alla guida c’era il proprietario di un ristoratore del quartiere che aveva appena chiuso l'attività e stava rientrando a casa insieme alla moglie.

La Questura ha intensificato il pattugliamento del quartiere Marina, specie durante le ore notturne, mentre continuano i controlli sui locali che somministrano alcolici.

(Unioneonline/s.s.)

Giovani accerchiano e danneggiano un Suv a Cagliari, sotto esame un video diventato virale
© Riproduzione riservata