Grandi attese e cantine sarde ben agguerrite per la nuova edizione del blasonato concorso internazionale dedicato al Cannonau e alla sua grande famiglia tra le varietà più diffuse in tutto il pianeta. Grenaches du Monde 2020, giunto alla sua ottava candelina si terrà a Montpellier, nella regione della Languedoc, dal 16 al 17 aprile. All'esame dei giudici internazionali i vini ottenuti dalle diverse varietà appartenenti alla grande famiglia dei Grenaches, come è chiamato in Francia (Garnacha in Spagna mentre per l'Italia Cannonau in Sardegna, Gamay del Trasimeno, Tai rosso soprattutto nel Veneto, Granaccia, Bordò, Alicante). Dunque, anche quest'anno, dopo il successo del 2019 a Perpignan, nella regione del Roussillon, sarà ancora una volta la Francia ad ospitare la competizione enologica organizzata dal Conseil interprofessionnel des Vins du Roussillon (CiVR). La rassegna vitivinicola, nata nel 2013 a Roussillon, dopo quella prima edizione è diventata itinerante e ospitata ogni anno in un Paese produttore di vini che hanno come base il vitigno Grenache. Lo scorso anno erano in gara oltre 850 campioni, esaminati da una ottantina di giudici internazionali. L'Italia ha portato a casa 43 medaglie, solo la Sardegna se ne è aggiudicate 21 d'oro e 11 d'argento.

Etichette della Sardegna in gara al Grenaches 2019 (foto Grenaches du Monde)

Come lo scorso anno il concorso prevede due sezioni: nella prima dove possono essere iscritti i vini (Igt, Doc o Docg) prodotti con almeno l'85% di Grenache. Mentre nella seconda sezione è richiesta (vini Igt, Doc e Docg) una percentuale di uva Grenache compresa tra 51 e 84%.

Ecco il medagliere 2019. Oro: 1. Anghelu Ruju, 2007 Alghero Liquoroso Riserva Azienda vitivinicola Tenute Sella&Mosca.

2. Antonio 100, 2013 Igt Isola dei Nuraghi Argiolas.

3. Anzenas, 2016 Doc Cannonau di Sardegna Cantina sociale di Dolianova.

4. Cannonau riserve, 2015 Doc Cannonau di Sardegna Riserva Cantina sociale Quartu Sant'Elena 5. Caposardo riserva, 2015 Doc Cannonau di Sardegna Riserva Azienda agricola Deaddis Giovanni Luigi 6. CNS Memorie di vite, 2016 Doc Cannonau di Sardegna Quartomoro di Sardegna di Piero Cella&C 7. Corash, 2015 Doc Cannonau di Sardegna Riserva Cantina della Vernaccia Oristano 8. D'Onore, 2017 Doc Cannonau di Sardegna Tenute Smeralda, società agricola 9. Festa noria, Doc Cannonau di Sardegna Passito Cantina Santadi.

Uva Cannonau (archivio L

10. La Giara Cannonau, 2016 Doc Cannonau di Sardegna Cantina sociale La Giara 11. Maistrali, 2016 Doc Cannonau di Sardegna Cantina Li Seddi di Stangoni Monica 12. Mustazzo, 2016 Doc Cannonau di Sardegna Azienda vitivinicola Tenute Sella&Mosca 13, Pensamentu, 2016 Doc Cannonau di Sardegna Cantina Sorres 14. Pro Vois, 2012 Doc Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena Riserva Società agricola f.lli Puddu 15. Rolu, 2016 Doc Cannonau di Sardegna, Tenute Rossini 16. Senes, 2015 Doc Cannonau di Sardegna Riserva Argiolas 17. Thurcalesu, 2017 Doc Cannonau di Sardegna Azienda agricola Berritta 18. Cannonau di Sardegna Doc 2015, Cannonau di Sardegna Riserva Societa' agricola Montespada 19. Ajana, 2014 Igt Isola dei Nuraghi Azienda vitivinicola Ferruccio Deiana 20. Herculis, 2014 Igt Isola dei Nuraghi Tenuta Asinara 21. Luceres, 2018 Igt Provincia di Nuoro Azienda agricola Lecca Giacomo Medaglia d'argento 1. Alberto Loi riserva, 2012 Doc Cannonau di Sardegna Riserva Vitivinicola Alberto Loi 2. Fattorie Isola, 2018 Doc Cannonau di Sardegna Luigi Cuccaru 3. Ego, 2015 Doc Cannonau di Sardegna Tenute Delogu 4. Josto Miglior, 2015 Doc Cannonau di Sardegna Riserva Vitivinicola Antichi Poderi Jerzu 5. Nuraghe Sas Molas, 2015 Doc Cannonau di Sardegna Riserva Azienda vitivinicola Binzamanna di Sara Spanu 6. Perdas Longas, 2017 Doc Cannonau di Sardegna Cadinu Francesco 7. Sincaru, 2017 Doc Cannonau di Sardegna Surrau srl 8. Urulu Cannonau di Sardegna doc 2017, Cantina di Orgosolo srl 9. Valmell, 2017 Doc Cannonau di Sardegna Cantina Santa Maria La Palma 10. Hortos, 2013 Igt Isola dei Nuraghi Cantina sociale Dorgali 11. Nànà, 2013 Igt Isola dei Nuraghi Vitivinicola Alberto Loi Per la partecipazione alla edizione 2020 i campioni di vino provenienti dalla Sardegna devono essere recapitati, a cura dei partecipanti, entro il 9 marzo 2020 all'Agenzia Laore Sardegna, Sportello unico territoriale per l'area del Sinis, in via Santa Maria numero 6, località Pardu Nou a Siamaggiore.
© Riproduzione riservata