SPORT - SPORT DI SQUADRA

pallamano

Raimond e Verdeazzurro chiudono il girone d'andata con due vittorie pesanti

Successo per entrambe le squadre sassaresi impegnate in serie A2

Né cali di tensione, né tentennamenti.

Le tre settimane di sosta non hanno fatto altro che bene alle due sassaresi dell'A2 maschile di pallamano, tornate in campo più concentrate che mai e arrivate alla sirena con in tasca due vittorie determinanti per classifica e morale.

Nell'ultima giornata del girone d'andata, Raimond e Verdeazzurro hanno sfidato e sconfitto le ferraresi Estense e United e, dopo dodici giornate occupano rispettivamente la prima e la settima posizione.

RAIMOND - I rossoblù, davanti ai propri tifosi, hanno messo a referto l'undicesimo successo stagionale superando l'Estense con un rotondo 28-18 e, grazie al contemporaneo successo del Rubiera sul Nonantola, sono rimasti soli in vetta al girone B.

Privi di Bertolez, ancora a riposo precauzionale, e Cuccu, assente per motivi di lavoro, gli uomini di coach Passino hanno preso facilmente il controllo della gara (7-1 al dodicesimo minuto) e l'hanno gestita senza difficoltà.

Positiva la prova dell'intero gruppo e in particolare quella della promettente ala destra sedicenne Andrea Delogu, giocatore già concreto e maturo tanto da permettere al tecnico turritano di sfruttarlo all'occorrenza come vice Gulam.

VERDEAZZURRO - Impresa della formazione di Patrizia Canu e Patrizia Cossu al PalaBoschetto. I sassaresi hanno regolato il Ferrara United e, dopo aver saputo accumulare anche un vantaggio più consistente nel corso della gara, allo scadere sono arrivati avanti di misura.

Un solo gol di scarto, 33-34, ma sufficiente a mettere in cassaforte i due punti e ad agganciare al settimo posto proprio i padroni di casa. Determinante il grande lavoro difensivo di Venerdini e quello tra i pali di Munda, sempre pronti a sventare gli assalti degli estensi.

Altrettanto prezioso il contributo in attacco di Bianco, che con dieci reti e una presenza costante che per gli avversari si è rivelata davvero ingombrante, sembra essere tornato al top della forma.

Ancora assente, invece, capitan Cherosu, che sta smaltendo il fastidioso infortunio muscolare al quadricipite femorale.

"Molto contenta, stiamo riuscendo a vincere anche lontano da casa e un successo come questo, contro una diretta concorrente per la salvezza, vale ancora di più", ha sottolineato la coach Patrizia Canu.

"Gli avversari avevano un portiere, due terzini e un ala molto competitivi, ma nonostante ciò siamo riusciti a fare la nostra partita. Era una sfida importante, arbitrata molto bene, e c'è stato grande rispetto tra le due squadre, tanto che dopo la sirena abbiamo ricevuto i complimenti dagli arbitri e dagli avversari, tifosi compresi, per la correttezza. Una cosa che mi ha fatto estremamente piacere".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...