SPORT - BASKET

basket

Hertz Cagliari, contro l'Imola niente distrazioni

La squadra tenterà di conquistare la seconda vittoria stagionale nella serie A2
anthony miles (foto hertz cagliari)
Anthony Miles (foto Hertz Cagliari)

Coach Riccardo Paolini c'è, la squadra della Hertz Cagliari pure e domani pomeriggio tutti assieme, magari con il pubblico delle grandi occasioni che si spera alle 18 sarà presente sugli spalti del Pala Pirastu, tenteranno di conquistare la seconda vittoria stagionale nella serie A2 targata 2018/2019.

Ci proveranno, perché l'avversario, la Naturelle Imola è avversario tosto, ma non impossibile. Ma Cagliari, nonostante le sei sconfitte in sette gare vuole provare a cambiare marcia e una vittoria le darebbe sicuramente una boccata d'ossigeno per poter pensare meglio al futuro. Imola arriva a Cagliari cercando di sfruttare a proprio vantaggio il momento difficile in cui versa la formazione allenata da Riccardo Paolini.

Una squadra, quella emiliana, che rispetto alla Hertz può vantare un attacco prolifico che finora ha realizzato 579 punti (Cagliari 519) e ne ha subito 591 (la Hertz 623). Tre vittorie e quattro sconfitte, questo basta per capire che Imola è alla portata di Allegretti e compagni. Per vincere occorre però essere concentrati per tutti i 40' di gioco: sia in attacco che in difesa.

Domani i pericoli possono arrivare da tutte le parti del campo considerato che Imola possiede giocatori di grande spessore come Raymond, un centro che finora ha realizzato 142 punti con medie al tiro del 56% da due e 31% da tre punti. Altri elementi da tenere sott'occhio nella formazione allenata da Emanuele di Paolantonio sono Robert Fulz (figlio di John) e Alessandro Simoni, più un gruppo che finora ha dimostrato di avere grande determinazione e soprattutto ottime percentuali al tiro.

Cagliari ci deve provare. Deve dimostrare soprattutto di avere gli attributi giusti per riuscire a risalire la china, con la cattiveria agonistica di una squadra che ancora non si è dimostrata tale. Ma domani, volendo, lo potrà essere.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...