SPORT - ALTRI SPORT

nuoto

Sette Colli di Roma, ottime indicazioni dai nuotatori sardi

La soddisfazione del presidente della Fin sarda Danilo Russu
la piscina di roma (foto concessa)
La piscina di Roma (foto concessa)

Ottime indicazioni per il nuoto sardo al Trofeo Sette Colli di Roma, giunto all'edizione n. 57, che ha inoltre annoverato il campionato italiano assoluto, assecondando il programma dei campionati mondiali ed europei (individuali) in vasca da 50 metri.

I nuotatori si sono affrontati nelle dieci corsie della piscina romana dall'11 al 13 agosto.

Samuele Congia dell'Antares Iglesias, pur essendo tra i più piccoli atleti presenti all'evento, ha avuto modo di migliorare il suo personale nelle due specialità affrontate. Nei 50 stile libero l'atleta sulcitano, allenato da Alessandra Porcu, ha ottenuto il quindicesimo posto assoluto con 23"16, mentre nei 100 stile libero il venticinquesimo posto (51"48). Samuele Congia si conferma quindi tra i migliori italiani della categoria Juniores.

Buone indicazioni sono giunte da una delle reginette del nuoto sardo: la giovanissima Anna Conti, della Sport Full Time Sassari, per la prima volta a confronto con le big della disciplina. La ragazza portotorrese, allenata da Ilario Ierace, ha strappato il suo personale nei 400 misti (4'59"06), che le è valso il quattordicesimo posto assoluto.

La sua compagna di scuderia Francesca Sechi non era invece al top della forma,in quanto assorbita dagli esami di maturità. Ma non ha deluso, 1'04"70 nei 100 farfalla è in linea con il suo personale.

Il team sassarese era rappresentato anche da Enrico Puxeddu, che nei 100 rana chiude al diciottesimo posto assoluto con 1'03"92, mentre il 2'19"57 nella doppia distanza gli è valso la diciassettesima posizione.

Sfortunata Alice Maggioni, della Green Alghero, che ha avuto problemi in camera di chiamata. L'allieva di Sandro Fiorentino non è quindi riuscita a trovare il giusto passo e ha concluso i 50 stile libero in 27"20.

Soddisfatto il presidente della FIN sarda Danilo Russu, sassarese, tra l'altro quasi a scadenza di mandato (il nuovo presidente si eleggerà il prossimo 12 settembre).

"Ho affrontato il mandato dando anima e corpo al nuoto sardo - dice -. Già i campionati regionali hanno dato un bellissimo segnale di vita nel movimento, con vari record, a riprova che finita la pandemia stiamo andando più forti di prima. Durante il Sette Colli ho colto altri segnali di speranza in vista di una ripartenza settembrina, che dovrà basarsi su linee guide capaci di aiutare i gestori degli impianti".

Ora i riflettori si spostano sui campionati italiani "Acque libere" di Grosseto/Piombino, in programma dal 18 al 21 agosto. Attesa per il nuotatore dell'Esperia Cagliari Fabio Dalu, che si cimenterà in tutte e tre le specialità previste: fondo 10 km, mezzofondo 2,5 km e 5 km.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}