SPORT - SPORT DI SQUADRA

pallamano

La Figh ferma tutti i campionati

La Raimond Sassari potrebbe giocare la Final4 scudetto
la raimond sassari (foto claudio atzori)
La Raimond Sassari (foto Claudio Atzori)

La Federazione Italiana Handball, dopo il lungo consiglio federale di ieri, ha ufficializzato la chiusura definitiva dei campionati 2019/2020 di pallamano.

Lo stop riguarda sia i campionati nazionali sia quelli regionali e giovanili e, di conseguenza, in questi tornei, non si concluderà la stagione regolare né si disputeranno playoff, playout e finali nazionali. Un'unica eccezione potrebbe essere riservata all'assegnazione degli scudetti dei campionati maggiori e, a tal proposito, entro il prossimo 8 maggio e in base all'evolversi della pandemia causata dalla diffusione del Covid19, la Federazione stabilirà se sarà possibile disputare le due Final4 di A1 nel corso della prima settimana di giugno. Se così non fosse, il titolo non verrà assegnato. Non sono previste, inoltre, le retrocessioni nei tornei nazionali e sono sospese le promozioni dalla B, anche se sarà possibile presentare eventuali domande di reintegro.

Alla Final4 scudetto maschile avrebbe accesso anche la sassarese Raimond, quarta in classifica alle spalle di Conversano, Bozen e Cassano Magnago. Un appuntamento a cui la società, come sottolineato dal ds Andrea Giordo, parteciperebbe. Al momento gran parte dei giocatori sono a Sassari e i pochi assenti saranno pronti a rientrare in città per preparare la finale con coach Luigi Passino e tutto il gruppo qualora l'evento venisse confermato.

BONUS - Previsti bonus e incentivi per le società che disputeranno i prossimi campionati nazionali (contributo di affiliazione e di comunicazione e prima rata) e i campionati d'area (un bonus più i benefici previsti dal Vademecum 2019).

LE SARDE - Oltre ai sassaresi della Raimond, che giocheranno in A1 maschile anche nella prossima stagione, altre tre compagini turritane disputeranno i campionati nazionali. Nella serie cadetta maschile a fare da portacolori sarà la Verdeazzurro e in quella femminile la Lions e il Sardegna. L'Hac Nuoro, che chiude questa stagione ultima e senza risultati positivi sia in A1 femminile sia in A2 maschile, in teoria dovrebbe conservare le due categorie ma, come sottolineato dal direttore tecnico Roberto Deiana, tutto dipenderà dal sostegno che arriverà dagli sponsor e dalle istituzioni. L'obiettivo della società barbaricina è poter essere competitiva nella massima serie femminile e, per farlo, servirebbero le risorse per puntellare il roster formato da giovani talenti locali con giocatrici esperte. La chiusura anticipata dei campionati, inoltre, impedirà all'Hac Nuoro di disputare la Final4 scudetto U20 femminile, che avrebbe dovuto ospitare, proprio alla Polivalente, a inizio maggio.

REGIONALI - Coinvolti dallo stop, come detto, anche la B maschile regionale e i campionati giovanili. Ai saluti, dunque, Selargius, Cus Sassari, Verdeazzurro, impegnati in B, e tutti gli altri club che militano nelle categorie Under.

TORNEI INTERNAZIONALI - Il presidente della Figh, Pasquale Loria, ha dichiarato di aver ufficialmente chiesto il rinvio dei Campionati Mondiali di Beach Handball di Pescara, degli Europei U16 di Beach Handball di Silvi Marina, degli M20 Ehf Euro di Bressanone e Innsbruck alla Ihf (International Handball Federation) e alla Ehf (European Handball Federation) e ha aggiunto che ulteriori notizie si avranno nella seconda metà di aprile.

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...