SPORT - ALTRI SPORT

Pallamano

A2 femminile, il Sardegna Team ferma il Cassano. Hac Nuoro e Lions Sassari in vetta

Migliore realizzatrice di giornata Enrica Ganga, unica andata in doppia cifra
la lions sassari (foto vanna chessa)
La Lions Sassari (foto Vanna Chessa)

Alle volte basta vincere la propria partita, in altre occasioni serve anche un contributo extra da un'avversaria che sta disputando la propria gara altrove. Ieri è stato proprio così perché se l'Hac Nuoro e la Lions Sassari sono rimaste sole in vetta al girone A dell'A2 femminile di pallamano, il merito è anche delle turritane del Sardegna, che al PalaSantoru non solo hanno sgambettato il Cassano Magnago e lo hanno fatto scivolare in seconda posizione, ma lo hanno persino agganciato a quota quattro punti.

La compagine allenata da Barbara Tetti ha inanellato il secondo successo stagionale trionfando, stavolta, davanti ai propri tifosi. Contro il Cassano, arrivato in Sardegna senza alcune titolari che disputano anche il campionato di A1, le sassaresi sono giunte alla sirena avanti 27-19 dopo aver chiuso il primo tempo sul più cinque (15-10).

Un successo netto, anche se un calo di concentrazione avuto dalle padrone di casa nella ripresa, ha permesso alle avversarie di accorciare le distanze.

"Abbiamo vinto ed è un risultato prezioso, ma la partita finisce quando l'arbitro fischia e anche se si è in vantaggio, si può compromettere tutto anche in pochi minuti", ha sottolineato la coach Tetti.

"Le mie giocatrici hanno fatto un buon lavoro, ma in alcuni momenti ho notato delle disattenzioni difensive e, benché non ci siano costate il risultato, mi hanno impedito di concedere un buon minutaggio alle più giovani, che in occasioni come queste dovrebbero fare esperienza".

Migliore realizzatrice di giornata Enrica Ganga del Sardegna, unica andata in doppia cifra con undici marcature.

HAC NUORO - Le barbaricine erano arrivate a Leno in piena emergenza visto l'infortunio dell'ultima ora subito da Demurtas, sostituita in extremis da una Davoli febbricitante che il direttore tecnico Deiana aveva scelto di lasciare a riposo.

Le difficoltà, però, non hanno impedito alle giovanissime nuoresi di imporsi 19-30. Tra i pali convincenti l'esperta Lostia nel primo tempo e la talentuosa Sitzia nella ripresa. In crescita Madau, utili ed efficaci Calvisi e Filindeu, promettenti atlete classe 2005. Migliori, in attacco, Davoli e Bellu, che hanno siglato rispettivamente undici e cinque reti.

"Dopo l'infortunio di Demurtas abbiamo dovuto ridisegnare l'assetto tattico della squadra, ma le ragazze hanno risposto nel migliore dei modi, mostrando impegno e determinazione", ha commentato il ds Deiana.

LIONS SASSARI - A San Donato Milanese le leonesse di Matteo Bomboi non sono sono state da meno e hanno rifilato al Ferrarin un pesante 20-34 (9-15 p.t.). Le turritane hanno riscattato la sconfitta contro il Cassano e dimostrato sul campo che quello di sette giorni fa era stato solo un incidente di percorso.

"Abbiamo ancora l'amaro in bocca per gli otto gol di scarto incassati dal Cassano lo scorso weekend, ma siamo riuscite a reagire e tutte stavolta hanno mantenuto alta la concentrazione. Dobbiamo migliorare ancora nei passaggi e nelle palle perse, ma ho notato progressi importanti", ha spiegato Zucchi Pastor della Lions.

Positivo l'esordio della croata Krile così come la prova delle di Sandu e Dettori.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...