SPETTACOLI

musica

"Milano non sente": il brano di Posadinu e Atzori creato durante il lockdown

Il video della canzone realizzato da Alessandro Tanca
pasquale demis posadinu e alberto atzori (foto concessa)
Pasquale Demis Posadinu e Alberto Atzori (foto concessa)

Scorci di Alghero e Porto Conte, tramonti sul mare e voglia di libertà. "Ho chiesto a un gabbiano gigante di passare a prenderti e portarti qua" canta Pasquale Demis Posadinu nel nuovo brano arrangiato e prodotto da Alberto Atzori dal titolo "Milano non sente".

È stato composto durante il lockdown il singolo uscito per OK BÀ, progetto in musica e parole firmato dai due artisti sardi. Una canzone che durante la quarantena nelle proprie case ha trovato sentimento forza e spazio per raccontare una storia di libertà. L'amore. Il sentirsi liberi, anche in piena solitudine.

Siamo dalle parti del pop con venature indie di Thegiornalisti, Coez e Calcutta, con una cura per gli arrangiamenti che non è però usuale nei brani di presa immediata sul pubblico.

Pasquale Demis Posadinu è cantautore con oltre 10 anni di palchi vissuti da frontman dei Primochef del Cosmo e un fortunato album solista alle spalle dal titolo omonimo. Alberto Atzori è un giovane musicista che ha coltivato una passione poi sbocciata nell'esperienza della band "Il Giardino" prima di scoprire la sua forza da solista e una spiccata propensione al ruolo di producer.

Il video che accompagna "Milano non sente" è stato realizzato da Alessandro Tanca e la protagonista è l'attrice sassarese Giulia Cherosu, che dà forma alle parole della canzone: una ragazza in fuga, pronta a superare distanze e ostacoli per avere un contatto che vada oltre la voce.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}