SPETTACOLI

La performance

"Le Sommelier", equilibristi e comici arrivano in Sardegna con sei tappe

Un fantasioso viaggio nel mondo dell'enologia
i freakclown (foto ufficio stampa)
I Freakclown (foto ufficio stampa)

Viene definito una "degustazione ad alto tasso di comicità".

Sbarca nell'Isola, sotto le insegne del CeDAC, "Le Sommelier" di e con Alessandro Vallin e Stefano Locati, gli irrestistibili e acrobatici Freakclown.

Il divertente spettacolo ispirato alla cultura del vino proporrà numeri musicali, equilibrismo e tante gag.

Si parte martedì 10 dicembre al Bocheteatro di Nuoro, con inizio alle 20.30.

Le altre tappe sono il CineTeatro Olbia (mercoledì 11, alle 21), il Padiglione Tamuli delle Ex Caserme Mura di Macomer (giovedì 12, alle 21), il Teatro Centrale di Carbonia (venerdì 13, alle 20.45), il Teatro San Bartolomeo di Meana Sardo (sabato 14, alle 21) e infine il Teatro Civico di Alghero domenica 15 dicembre, sempre con inizio alle 21.

Alessandro Vallin e Stefano Locati propongono un viaggio nel mondo dell'enologia con fantasiose invenzioni che reinterpretano i simboli e i riti legati alla bevanda di Dioniso, non a caso, dio del teatro, oltre che dell'ebbrezza e dei misteri, dal cui culto ha avuto origine la tragedia antica, nel segno della trasformazione e della catarsi.

Con fragili calici e preziose bottiglie sospesi nell'aria in mirabolanti giostre e trasformati in inusuali strumenti musicali, in una rigorosa partitura che spazia tra ardue acrobazie e clownerie, i due artisti utilizzano linguaggi della scena e arti circensi, teatro e danza, illusionismo e poesia.

Una performance "effervescente" e ricca di sfumature, in cui i Freakclown, già protagonisti nei teatri e nei festival di street art, entrambi nel cast del visionario inno "Alla Vita!" del Cirque du Soleil per Milano Expo, daranno prova del loro eclettico talento tra comicità "fisica" e irriverente, esercizi "funambolici" e brillanti sketch intorno alle virtù, il colore, l'aroma e i possibili effetti collaterali del succo della vite.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}