SALUTE

L'esperto

Scopriamo la sindrome delle gambe senza riposo

Sconosciuta ai più, si può alleviare con i farmaci
problemi di insonnia (foto archivio)
Problemi di insonnia (foto archivio)

Che cosa è la sindrome delle gambe senza riposo?

È un disturbo neurologico caratterizzato da un'irrefrenabile necessità di muovere le gambe, unita a una sensazione di fastidio, bruciore, formicolio, indolenzimento, associata ad irrequietezza motoria che compare in genere la sera nelle fasi di addormentamento e peggiora nel corso della notte con insonnia. È aggravata da condizioni di immobilità prolungata e si attenua con il movimento, tanto che il paziente è costretto ad alzarsi dal letto per avere sollievo. Le cause, nelle forme familiari idiopatiche, sono verosimilmente genetiche, può comparire in età pediatrico-adulta o dopo i 50 anni. È correlata a una carenza di ferro e ad altri fattori di rischio quali gravidanza, diabete, insufficienza renale e alcuni farmaci o sostanze stimolanti. La diagnosi si basa sui seguenti criteri: urgenza di muovere le gambe; peggioramento con il riposo, la sera o la notte; miglioramento con l'attività. La terapia passa da farmaci, una corretta igiene del sonno e dello stile di vita (evitare fumo e caffè) e attività fisica regolare.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}