SALUTE

L'appello

I laboratori privati di analisi alla Regione: "Budget esaurito, i cittadini rischiano di pagare le prestazioni"

Prestazioni in crescita nelle strutture private accreditate a causa del Covid. La richiesta è di "risorse straordinarie"
(foto www pixabay com)
(foto www.pixabay.com)

Allarme dei laboratori privati accreditati che hanno esaurito tutto il budget a dispozione per le analisi effettuate in convenzione con il servizio sanitario regionale.

Le strutture, infatti, hanno incrementato le prestazioni durante il periodo di lockdown, facendo fronte alle richieste dei cittadini che non trovavano risposte in ospedali e poliambulatori pubblici.

E ora rivolgono un appello alla Regione perchè stanzi risorse straordinarie per poter proseguire nel loro ordinario lavoro.

"Nel corso di questi mesi, oltre che nei successivi mesi, durante i quali gli ospedali hanno funzionato a scartamento ridotto, con prenotazioni e accoglimento delle sole urgenze, i laboratori hanno esaurito le risorse già insufficienti messe a loro disposizione, i così detti budget, oltre che aver fatto fronte a spese straordinarie di personale e di gestione - spiegano i lavboratori in una nota -Si chiede alla Regione Sardegna che vengano finanziate delle risorse straordinarie che permettano ai cittadini di effettuare le analisi per le quali risultino esenti, alla luce anche del fatto che le strutture pubbliche non hanno usato tali risorse e continueranno a non utilizzarle anche per i mesi seguenti".

"In mancanza di tali finanziamenti - fanno sapere - le strutture accreditate convenzionate, a partire da agosto/settembre, si troveranno nella necessità di far pagare i cittadini, compresi gli esenti per malattia, età e reddito".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}