POLITICA

Con 168 sì

Fondi alle aree di crisi sarde, ok del Senato al decreto salva-imprese

Ora il provvedimento, che riguarda i poli di Portovesme e Porto Torres, passerà all'esame della Camera
la protesta in aula (ansa)
La protesta in aula (Ansa)

Con 168 voti favorevoli e 110 contrari il Senato ha votato la fiducia al governo sul decreto salva-imprese, che stanzia risorse per le aree di crisi complessa di Sardegna (i poli di Portovesme e Porto Torres) e Sicilia.

Ora il provvedimento passerà all'esame della Camera per essere convertito entro il 3 novembre.

Tutti i gruppi di maggioranza hanno dato voto favorevole.

I senatori presenti e votanti sono stati 278.

Il tweet dell'account ufficiale del Senato

Tra le misure contenute nel testo, ci sono le maggiori tutele per i rider, la proroga della cassa integrazione per diverse realtà in crisi e il rafforzamento della dotazione dell'organico dell'Inps di 1.003 unità.

È stato invece stralciato dal testo ogni riferimento al cosiddetto scudo penale per i vertici dell'ex Ilva, in relazione alla realizzazione del piano ambientale.

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, ha espresso soddisfazione per l'ok al decreto.

"Con questo provvedimento - ha dichiarato in una nota - facciamo un passo avanti importante perché riconosciamo maggiori garanzie ad alcune categorie di lavoratori, come i riders, e potenziamo la sicurezza sul lavoro con l'assunzione presso l'Ispettorato Nazionale del Lavoro di 150 unità di personale qualificato".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...