POLITICA

lo strappo

Renzi lascia il Pd e lancia "Italia Viva"

Il premier Conte: "Perplesso sulla nuova iniziativa"
matteo renzi (ansa)
Matteo Renzi (Ansa)

"Perplessità su una iniziativa che introduce negli equilibri parlamentari elementi di novità, non anticipati al momento della formazione del governo".

In questo modo il premier Giuseppe Conte ha commentato, secondo fonti di Palazzo Chigi, la scelta di Matteo Renzi di lasciare il Partito democratico per una nuova formazione politica da lui stessa definita - in un post su Facebook - una "casa giovane, innovativa, femminista, dove si lancino idee e proposte per l’Italia e per la nostra Europa".

Il nome di questo nuovo progetto politico sarà "Italia Viva", come comunicato dall'ex premier a Bruno Vespa prima della registrazione della puntata di "Porta a porta".

Il post pubblicato da Matteo Renzi su Facebook

La decisione dell'ex sindaco di Firenze era stata da lui stesso anticipata telefonicamente al presidente del Consiglio, rassicurato del fatto che non sarebbe mancato l'appoggio al suo esecutivo.

Ma il premier resta comunque perplesso della scelta: "A tacer del merito dell'iniziativa, infatti, rimane singolare la scelta dei tempi di questa operazione, annunciata subito dopo il completamento della squadra di governo", fanno sapere ancora le fonti di Palazzo Chigi.

Critiche aperte sono arrivate invece sia dal leader leghista Matteo Salvini, sia dal fondatore del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo.

"Prima incassa posti e ministeri, poi fonda un 'nuovo' partito per combattere Salvini. Che pena, cosa non si fa per salvare la poltrona", ha twittato il segretario del Carroccio, "il tempo è galantuomo, gli italiani puniranno questi venduti".

Il tweet di Matteo Salvini

Parole dure anche dal comico genovese, che ha commentato la notizia dell'addio di Renzi al Pd in un post sul suo blog.

"Di solito, prima a di fare qualcosa di importante si è presi dai dubbi, si valutano i pro ed i contro, si possono vivere anche giorni di tormento interiore, poi ci si esaspera e si fa una 'minc***ta' d'impulso!", ha scritto.

"I Mattei sono passati entrambi alla minc***ta d'impulso, il Paese è instabile e pieno di rancori, non è il momento di dare seguito a dei narcisismi", ha concluso il garante del M5S.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...