POLITICA

crisi di governo

Conte, nessun ripensamento
"Lega? Esperienza chiusa"

Dal G7 Biarritz il presidente del Consiglio dimissionario ribadisce: "Non sarò più premier di un governo giallo-verde"
giuseppe conte all arrivo a biarritz (ansa)
Giuseppe Conte all'arrivo a Biarritz (Ansa)

"Quella con la Lega è un'esperienza politica che io non rinnego, ma è una stagione politica chiusa che non si potrà riaprire più per quanto mi riguarda".

Così il presidente del Consiglio dimissionario Giuseppe Conte ha commentato l'ipotesi di un ritorno al passato, dopo la crisi di governo innescata dal Carroccio a inizio agosto, culminata proprio con il passo indietro del premier, protagonista in Senato di un duro j'accuse al suo vice Matteo Salvini.

Conte è tornato a parlare della crisi dell'esecutivo dal G7 di Biarritz, in Francia.

E le sue sono state dichiarazioni che, di fatto, mettono la pietra tombale sulla sua esperienza a Palazzo Chigi, almeno alla guida di un governo giallo-verde. Una risposta indiretta proprio a Salvini, che, scoppiata la crisi e iniziate le consultazioni, ha provato a ricucire con il Movimento 5 Stelle, per evitare che gli ex alleati trovino la quadra con il Partito democratico per una nuova maggioranza.

Invece, le trattative tra dem e pentastellati proseguono. E uno dei punti di discussione è proprio il ruolo di Conte, che i grillini vorrebbero nuovamente a capo del governo.

Al contrario, il segretario Pd Nicola Zingaretti ha chiesto un esecutivo all'insegna della "discontinuità".

E anche su questo tira e molla Conte sembra avere le idee chiare: "Io non credo che sia una questione di persone ma di programmi: posso augurarmi per il bene del Paese che i leader che stanno lavorando per dare prospettive all'Italia lo facciano intensamente e bene".

Neanche a dirlo, la presa di posizione di Conte da Biarritz è stata accolta con favore dai dem, che hanno a loro volta chiesto al Movimento di dare garanzie sul fatto che quello "giallo-rosso" sia l'unico "forno" di trattativa aperto. Facendo uno più uno, infatti, il discorso di Conte sembra fugare i timori dem di una sorta di negoziato "nascosto" e parallelo tra pentastellati e Lega.

"Le parole di Conte aiutano a fare chiarezza. Bene che l'esperienza con la Lega sia finita e non ripetibile. Accolgo il suo invito a lavorare ad un progetto riformatore e a non fermarsi sui nomi", il commento del capogruppo Pd in Senato Andrea Marcucci, uno degli "sherpa" chiamati a vagliare i possibili punti di contatto tra i due gruppi, sino a ieri acerrimi avversari.

E subito dopo le parole di Conte è arrivato anche un tweet di Matteo Renzi: "Salvini ha chiesto pieni poteri, ma rispetto a 15 giorni fa adesso è anche in un angolo, quasi ko. Mi auguro che adesso prevalga la responsabilità. E che si pensi all'Italia, non all'interesse dei singoli".

Un post che si potrebbe leggere come un appello al segretario Zingaretti a rompere gli indugi, accettando Conte come premier della nuova maggioranza.

I tempi, del resto, stringono, con Mattarella che, martedì, al Colle, attende le novità per risolvere la crisi - ipse dixit - "rapidamente". Viceversa, l'unica strada saranno le urne.

(Unioneonline/l.f.)

LE CONSULTAZIONI:

i corazzieri del quirinale
I corazzieri del Quirinale
consultazioni al colle le foto
Consultazioni al Colle: le foto
emma bonino a colloquio da mattarella
Emma Bonino a colloquio da Mattarella
salvini romeo molinari dal capo dello stato
Salvini, Romeo, Molinari dal Capo dello Stato
sergio mattarella e luca zingaretti
Sergio Mattarella e Luca Zingaretti
mattarella zingaretti marcucci delrio gentiloni e de micheli
Mattarella, Zingaretti, Marcucci, Delrio, Gentiloni e De Micheli
zingaretti e andrea marcucci
Zingaretti e Andrea Marcucci
il presidente della repubblica sergio mattarella
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
il presidente della camera roberto fico
Il presidente della Camera Roberto Fico
il vicepremier pentastellato luigi di maio
Il vicepremier pentastellato Luigi Di Maio
il capo dello stato
Il capo dello Stato
giorgia meloni fratelli d italia
Giorgia Meloni, Fratelli d'Italia
il discorso di giorgia meloni
Il discorso di Giorgia Meloni
matteo salvini lega
Matteo Salvini, Lega
silvio berlusconi forza italia
Silvio Berlusconi, Forza Italia
l ex premier matteo renzi
L'ex premier Matteo Renzi
nicola zingaretti partito democratico
Nicola Zingaretti, Partito Democratico
(ansa)
(Ansa)
di

IL TOTO-NOMI:

palazzo chigi inizia il toto nomi
Palazzo Chigi, inizia il toto-nomi
il vice presidente della corte costituzionale marta cartabia
Il vice presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia
il presidente della camera roberto fico (m5s9
Il presidente della Camera Roberto Fico (M5S9
l ex ministro della giustizia paola severino
L'ex ministro della Giustizia Paola Severino
giuseppe conte resta in campo anche l ipotesi di un suo nuovo incarico
Giuseppe Conte: resta in campo anche l'ipotesi di un suo nuovo incarico
il giudice della corte costituzionale sabino cassese
Il giudice della Corte Costituzionale Sabino Cassese
il numero uno anac raffaele cantone
Il numero uno Anac Raffaele Cantone
l ex mister spending review carlo cottarelli il suo nome era gi circolato dopo le elezioni del 4 marzo 2018
L'ex mister Spending review Carlo Cottarelli. Il suo nome era già circolato dopo le elezioni del 4 marzo 2018
circolata ma forse tramontata l ipotesi di mario draghi (foto ansa)
Circolata, ma forse tramontata, l'ipotesi di Mario Draghi (foto Ansa)
il ministro della difesa elisabetta trenta (da facebook)
Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta (da Facebook)
di

LA SATIRA:

la crisi di governo vista dalla satira online
La crisi di governo vista dalla satira online
di

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...