POLITICA

regione

Giunta Solinas nasce dimezzata
Nominati solo cinque assessori

I Riformatori si chiamano fuori, fumata nera anche sull'elezione del presidente del Consiglio regionale
solinas durante la prima seduta del consiglio regionale (foto l unione sarda ungari)
Solinas durante la prima seduta del consiglio regionale (foto L'Unione Sarda - Ungari)

Nasce dimezzata, tra mille tensioni e senza l'appoggio dei Riformatori, la Giunta Solinas. Dopo giorni di serrate trattative il governatore e le forze politiche di maggioranza hanno raggiunto l'accordo su soli cinque nomi (su 12).

Si tratta di Alessandra Zedda di Forza Italia al Lavoro, Mario Nieddu della Lega alla Sanità, Giuseppe Fasolino di Forza Italia alla Programmazione, Gianni Lampis di Fratelli d'Italia all'Ambiente, e Gianni Chessa del Psd'Az al Turismo.

Le altre deleghe restano temporaneamente a Solinas, che ha giurato alle 11.20 in consiglio regionale, nella prima seduta della XVI legislatura.

Troppi i rischi di una spaccatura, che permangono anche in vista dei prossimi vertici di maggioranza, con i Riformatori che si sono chiamati fuori al momento perché, dicono, "si sta creando il pericolo di una immotivata predominanza della Lega in maggioranza e in Giunta".

"Entro martedì prossimo le forze politiche trovino la sintesi necessaria tra competenze e rappresentatività, altrimenti dovrò procedere io perché è giusto che la Giunta si completi", ammonisce Christian Solinas.

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO - E siccome la presidenza del Consiglio regionale è considerata alla stregua di un assessorato, fumata nera anche per l'elezione allo scranno più alto dell'Assemblea, conteso tra Lega e Forza Italia.

Nella seduta odierna si sono tenuti tre scrutini (servivano 40 voti ai primi due, 31 al terzo, per eleggere il presidente).

Ha diretto i lavori Giorgio Oppi (Udc) in quanto consigliere più anziano. Nei primi due scrutini è stato tutto un prevalere di schede bianche. Nel terzo le forze politiche si sono "contate". Michele Pais, Lega, ha ottenuto 20 voti, Antonello Peru, Forza Italia, 16. Per il resto un voto a Oppi (Udc) e uno a Desirè Manca (M5S). Poi 21 schede bianche e una nulla.

Prossimo appuntamento, martedì.

(Unioneonline/L)

Aggiornamenti di Matteo Sau, Giulio Zasso, Giuseppe Meloni.

IL GIURAMENTO

LE PAROLE DI SOLINAS

***

Questa sera su Videolina, in diretta alle 21, lo speciale Monitor sull'avvio della XVI legislatura. La trasmissione, condotta da Simona De Francisci, si intitola "Ri-partenza".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...