CRONACA - MONDO

La pandemia

Covid, i morti in Usa superano quelli della Seconda Guerra Mondiale

Indici del contagio in aumento anche in Brasile e Pakistan
(foto ansa epa)
(foto Ansa/Epa)

Il Covid continua a mietere vittime, e il numero di morti negli Stati Uniti, ora pari a 405.400, supera addirittura le 405.399 vittime americane, fra militari e civili, della Seconda Guerra Mondiale.

A confermarlo il conteggio aggiornato della Johns Hopkins University.

Indici della pandemia in aumento anche in Brasile, dove il governo dello stato brasiliano di San Paolo pensa a nuove restrizioni. Il governatore Joao Doria ha annunciato di avere allo studio nuove misure per limitare ulteriormente la circolazione delle persone per rallentare i contagi, che hanno fatto impennare le morti ed i ricoveri. Le nuove misure dovrebbero essere annunciate domani, secondo la stampa locale. Lo stato di San Paolo, il più popoloso e industrializzato del Brasile, è il più colpito dalla pandemia che ha fatto registrare oltre 50mila morti.

Co0ntagi in crescita anche in Pakistan, che ha registrato 54 morti e 2.363 contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo il ministero della Salute del Paese asiatico. Il Pakistan conta attualmente 35.293 casi attivi, di cui 2.324 in gravi condizioni. Dall'inizio della pandemia, il Paese asiatico ha registrato 527.146 contagi e 11.157 decessi.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}