CRONACA - MONDO

Colombia

"Abusi sessuali da cinque sacerdoti": nuovo caso di presunta pedofilia nella Chiesa

La denuncia da un uomo all'epoca dei fatti minorenne
immagine simbolo (archivio l unione sarda)
Immagine simbolo (archivio L'Unione Sarda)

Nuova denuncia per presunti abusi sessuali compiuti da sacerdoti in Colombia.

Ad essere coinvolta è l'arcidiocesi di Villavicencio, che ha confermato il caso, avvenuto oltre dieci anni fa, e che vedrebbe coinvolti cinque religiosi.

Carlos Villabón, portavoce dell'arcidiocesi, ha precisato via Twitter che "il 24 giugno scorso un cittadino colombiano maggiorenne ha denunciato davanti all'organismo ecclesiastico competente i fatti contro la morale sessuale avvenuti oltre un decennio fa", e quando il denunciante era ancora minorenne.

Dei cinque sacerdoti coinvolti due sono ormai già morti, mentre per gli altri tre esiste una misura cautelare di sospensione dal ministero sacerdotale per altri fatti che sono oggetto di una indagine canonica e di cui si occupa anche la Procura generale della Nazione.

Il portavoce ha infine colto l'occasione per respingere questi comportamenti che "sono assolutamente incompatibili con la natura del ministero sacerdotale", assicurando la più ampia disponibilità per cercare di prevenire che essi si ripetano.

Tre mesi fa, il 3 aprile, l'arcidiocesi di Villavicencio aveva già annunciato che, a seguito di una denuncia di un cittadino colombiano riguardante una serie di abusi sessuali, erano stati sospesi 18 sacerdoti, su cui pure è stata avviata una inchiesta.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}