CRONACA - MONDO

stati uniti

La Camera condanna i commenti razzisti di Trump: ma i repubblicani sono con lui

Dibattito a tratti molto acceso al Congresso, ed è stata addirittura tolta la parola alla speaker Nancy Pelosi, che ha esagerato

La Camera Usa ha condannato i commenti razzisti di Donald Trump contro le quattro deputate progressiste e di colore dei democratici.

Lo fa al termine di un feroce dibattito, evidenziando una forte spaccatura.

La risoluzione dei dem è stata approvata con 240 voti a favore e 187 contrari. Solo quattro repubblicani hanno condannato le esternazioni di Trump, i democratici auspicavano che fossero di più.

Prima del voto un dibattito molto acceso, per i toni durissimi usati dalla speaker Nancy Pelosi: "I commenti di Trump non solo sono disgustosi, ma anche razzisti", ha detto, violando le regole della Camera che impediscono di definire il Presidente Usa razzista.

Per questo i suoi colleghi le hanno vietato ulteriori interventi, scatenando una bagarre, con i repubblicani a fare da scudo al loro Presidente.

Lui, Donald Trump, ha seguito il dibattito incollato alla tv, secondo indiscrezioni.

E alla fine la Camera ha dato il via libera per quello che è uno schiaffone senza precedenti al tycoon.

Questa risoluzione secondo alcuni osservatori potrebbe essere utile a contrastare le politiche di Trump nei tribunali americani, soprattutto quelle sul fronte dell'immigrazione.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...