CRONACA - MONDO

spagna

Biscotti al dentifricio al mendicante, la condanna per lo youtuber è esemplare

Uno scherzo di cattivo gusto per fare uno dei suoi video virali sul web: 15 mesi di carcere, divieto di usare Youtube per 5 anni e 20mila euro di risarcimento al pover'uomo
lo youtuber accanto un frame del video incriminato
Lo youtuber, accanto un frame del video incriminato

Per realizzare uno dei suoi video virali su Internet, ha pensato di fare un diabolico scherzo a un mendicante che chiedeva l'elemosina in strada.

Ma al giovane - Kenghua R. il suo nome, sul Web è noto come ReSet - non è andata bene. E a distanza di quattro anni da quel gesto crudele il tribunale di Barcellona gli ha inflitto una condanna esemplare.

LO SCHERZO - Il giovane - uno degli youtuber più famosi in Spagna e in tutta l'America Latina, più di un milione di iscritti al canale - si è rivolto a un mendicante. "Hai fame? Vuoi dei biscotti?", gli ha chiesto, porgendogli una confezione di Oreo. Solo all'interno dei biscotti non c'era la tradizionale crema al latte, ma del dentifricio. Quel video, che metteva alla berlina un pover'uomo, fu molto visualizzato e fruttò al ragazzo spagnolo almeno duemila euro. "Ho fatto una buona azione, almeno ha potuto lavarsi i denti dopo tanto tempo", ironizzava il giovane nel filmato, in cui si vede a un certo punto il mendicante che accusa conati di vomito mentre ReSet ride.

LA CONDANNA - Sembrava uno scherzo, ma la condanna inflitta dal giudice di Barcellona è esemplare: 15 mesi di carcere, divieto di utilizzo di YouTube per almeno cinque anni e 20mila euro al mendicante per danni morali. "L'imputato ha deliberatamente agito con l'intenzione di offendere, degradare e vilipendiare una persona debole, allo scopo di guadagnare denaro sfruttando il dolore altrui", si legge nella sentenza.

Quando lo youtuber ha capito che per quel video rischiava seriamente una denuncia, prima lo ha cancellato, poi è andato a cercare il mendicante, offrendogli 300 euro perché non sporgesse querela.

Gesti non ritenuti di sincero pentimento dal giudice.

(Unioneonline/L)

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...