CRONACA - ITALIA

le ordinanze

Un'Italia sempre più gialla, Abruzzo resta l'unica Regione rossa

Ben 12 le aree gialle, otto le arancioni
(ansa)
(Ansa)

Un'Italia sempre più gialla grazie all'indice Rt in discesa in tutte le Regioni.

Il ministro Roberto Speranza oggi ha firmato tre ordinanze in base ai dati del monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità.

Con la prima ha rinnovato le misure restrittive in Abruzzo (zona rossa), Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte (tutte arancioni).

Con la seconda Campania, Toscana, Valle d'Aosta e Provincia Autonoma di Bolzano sono passate da zona rossa ad arancione.

Con la terza le Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano da area arancione ad area gialla.

Tutte le ordinanze entrano in vigore da domenica 6 dicembre.

Così l'unica area rossa resta l'Abruzzo, che presumibilmente dovrà uscirne la prossima settimana, visto che i miglioramenti vanno confermati almeno per 15 giorni prima di scendere di fascia.

Le arancioni: Campania, Toscana, Valle d'Aosta, Provincia di Bolzano, Calabria, Lombardia, Piemonte e Basilicata.

Le gialle: Emilia Romagna, Friuli, Marche, Puglia, Umbria, Sardegna, Trento, Sicilia, Veneto, Lazio, Liguria e Molise.

Sono dunque 12 le zone gialle, che potrebbero diventare 16 la prossima settimana, con l'aggiunta di Calabria, Lombardia, Piemonte e Basilicata.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}