CRONACA - ITALIA

i numeri dell'epidemia

Meno tamponi ma più contagi: l'Italia sfonda i 20mila casi, 128 i decessi

I dati del bollettino del 25 ottobre
(ansa)
(Ansa)

Diminuiscono i tamponi ma aumentano i contagi. Continua la forte crescita di ricoveri e terapie intensive, diminuiscono rispetto a 24 ore fa i decessi.

L'Italia oggi ha sfondato per la prima volta da inizio pandemia i 20mila casi: sono 21.273 quelli rilevati oggi su 161.880 tamponi. I casi testati sono 101.876, per una percentuale tra positivi e casi testati che sale al 20,88%, ieri era del 17,91%. Sono 525.782 i contagi totali da inizio epidemia.

Altre 128 persone sono morte (ieri 151), la conta delle vittime si aggiorna così a 37.338. Con i 2.086 odierni, salgono a 266.203 i guariti.

Le persone attualmente positive sono 222.241, 19.059 in più rispetto a ieri. Sono 1.208 i pazienti in terapia intensiva (80 in più nelle ultime 24 ore), 12.006 i ricoverati con sintomi (+719). I restanti 209.027 sono in isolamento domiciliare.

La Regione con più contagi è sempre la Lombardia (5.762), seguono Campania con 2.590, Piemonte con 2.287, Toscana 1.863, Lazio 1.541, Veneto 1.468, Emilia Romagna 1.192.

Ben 25 i decessi in Lombardia, 14 in Toscana, 12 in Veneto, 11 in Piemonte, Sicilia e Abruzzo, 10 nel Lazio.

La Lombardia è anche la Regione con più pazienti in terapia intensiva (231), poi Lazio 146, Campania 113, Toscana 111, Sicilia 95, Piemonte 94, Emilia Romagna 88.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}