CRONACA - ITALIA

Crema

Si suicida dandosi fuoco e i passanti la filmano. I genitori: "Li perdoniamo"

L'episodio aveva scatenato rabbia e sconcerto
la polizia sul luogo della tragedia (foto da twitter)
La polizia sul luogo della tragedia (foto da twitter)

"La città di Crema , i suoi abitanti non hanno nulla da vergognarsi. Da voi nostra figlia è stata accolta bene e trattata altrettanto bene". È la frase di grande forza e coraggio pronunciata dai genitori della donna di 39 anni, ospite di una comunità per malati psichiatrici, che sabato scorso si è data fuoco, uccidendosi, in un campo di Crema mentre, secondo un testimone, alcuni passanti, invece che prestare soccorso, filmavano la tragedia con i loro telefonini.

"Siamo cristiani e li perdoniamo - afferma la coppia affidando le parole al quotidiano la Provincia di Cremona - e abbracciamo la città che ha accolto nostra figlia".

La testimonianza del soccorritore che ha raccontato dei filmati con i telefonini era stata postata sul proprio profilo Facebook dal sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, che si era anche chiesta: "Chi siamo diventati?".

Secondo il quotidiano, la Procura di Cremona potrebbe ipotizzare il reato di omissione di soccorso nei confronti di chi non è intervenuto.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}