CRONACA - ITALIA

campania

L'allarme di De Luca: "Pericoloso rilassamento, così non arriviamo a settembre"

Il governatore chiede più controlli su chi arriva dall'estero e sollecita l'utilizzo delle mascherine
vincenzo de luca (ansa)
Vincenzo De Luca (Ansa)

E' preoccupato Vincenzo De Luca. La sua Campania sembrava aver superato brillantemente la prova dell'emergenza Covid, ma negli ultimi giorni l'epidemia ha ripreso a galoppare in Regione.

I numeri non sono ancora quelli dei tempi peggiori, ma la Campania oggi è terza per numero di casi (27) alle spalle di Lombardia ed Emilia Romagna. E a pesare non è più tanto il focolaio di Mondragone, praticamente spento, pare. Tanto che da domani sarà eliminata la zona rossa.

"Si rilevano comportamenti che segnalano un pericoloso rilassamento generale", osserva De Luca. "In queste condizioni il rischio è che non arriveremo neanche a settembre, quando potremo essere costretti ad affrontare l'anno scolastico in condizioni gravissime".

Sollecita "controlli rigorosi" sugli ingressi in Italia, De Luca. "Si è per esempio verificato l'arrivo con un volo diretto New York-Roma di un cittadino campano risultato positivo solo dopo i controlli cui è stato sottoposto arrivato a destinazione, dopo aver viaggiato anche in pullman e treno".

"Si segnalano inoltre - aggiunge - casi di arrivi di cittadini dell'est, tra cui badanti e braccianti, in assoluta promiscuità a bordo di pullman, senza alcun controllo efficace".

Infine, un passaggio sulle mascherine: "Chi le indossa ormai sembra un extraterrestre. Io la indosso sempre, anche sotto il solleone, sembro un monaco trappista".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}