CRONACA - ITALIA

lombardia

Bergamo in ginocchio: l'esercito scorta sessanta bare in altri Comuni

Troppi morti in pochi giorni: per le cremazioni il Comune ha dovuto chiedere aiuto alle città vicine
(ansa)
(Ansa)

Troppi i decessi in pochi giorni e la città di Bergamo, la più colpita dall'epidemia di coronavirus assieme a Brescia, ha dovuto chiedere aiuto alle città vicine per gestire la situazione.

Stasera mezzi dell'esercito hanno scortato sessanta bare dal cimitero di Bergamo nei forni crematori dei Comuni che si sono resi disponibili ad accettarle.

Modena, Acqui Terme, Domodossola, Parma, Piacenza, ma anche Rimini, Varese e la stessa Brescia non si sono tirate indietro. Una volta eseguita la cremazione, le ceneri saranno riportate a Bergamo e destinate ai luoghi di provenienze dei defunti.

La gestione dei defunti ha toccato il picco di crisi pochi giorni fa, con le bare stipate nelle chiese e le agenzie funebri (le poche rimaste aperte) che non riuscivano a garantire il servizio a tutti. Nonostante tanti parenti abbiano scelto la cremazione, "il forno crematorio di Bergamo, lavorando a pieno regime, 24 ore su 24, può cremare 25 defunti", è stato precisato dal Comune.

"In un momento tragico la Vostra collaborazione e vicinanza è encomiabile", ha scritto in una lettera il sindaco di Bergamo Giorgio Gori ai primi cittadini che lo hanno aiutato.

CORSA CONTRO IL TEMPO - In tutta la Lombardia si corre contro il tempo per allestire gli ospedali da campo: il primo ospedale a partire, già entro il fine settimana, è quello donato da una Ong statunitense a Cremona. Va avanti il progetto per un hub di rianimazione da 400 posti in Fiera a Milano e l'associazione Alpini ha iniziato ad allestire un ospedale da campo negli spazi della fiera di Bergamo.

Sempre più concreta l'ipotesi di due ospedali militari, a Crema (anche qui sono attesi in supporto medici dalla Cina) e a Piacenza: quest'ultimo dovrebbe essere pronto in 72 ore e già si stanno trasferendo i materiali in zona, e per il primo è stato effettuato un sopralluogo disposto dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini. E dopo l'hub in fiera a Milano, il governo - ha spiegato il presidente della Lombardia, Attilio Fontana - pensa a costruire due strutture simili: una in Centro Italia e una al Sud.

(Unioneonline/D)

***

Qui tutti gli aggiornamenti dall'Isola: LEGGI

Qui gli aggiornamenti dall'Italia e dal mondo: LEGGI

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...