CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

la vicenda

Carbonia, "qualcuno deve rispondere del nostro dolore"

Sua madre è morta pochi giorni fa, era stata dimessa dal Sirai. L'intera famiglia ha contratto il Covid
il reparto di medicina dell ospedale sirai (archivio l unione sarda)
Il reparto di Medicina dell'ospedale Sirai (Archivio L'Unione Sarda)

"Non si può essere superficiali con la vita delle persone. Nessuno potrà mai restituirmi mia madre ma se ci sono responsabilità per la sua morte qualcuno dovrebbe essere chiamato a risponderne".

Stefania Guidotti ha 49 anni e da prima di Natale combatte con il Covid che, quattro giorni fa, le ha portato via sua madre. L'intera sua famiglia ha contratto il virus dopo che la madre di 79 anni è stata dimessa il 14 dicembre dal reparto di Medicina dove, attorno al 20, è stata resa nota l'esistenza di un focolaio Covid che contava già una trentina di contagiati: "Ma nessuno dei pazienti appena dimessi è stato informato - racconta Stefania - mia mamma era ovviamente entrata in contatto con il virus ma non abbiamo ricevuto nemmeno una telefonata di allerta. Viveva in casa con noi, avremmo quantomeno indossato le mascherine e evitato ogni contatto per prevenire ogni rischio".

Se ci sono responsabilità vanno individuate.

Stefania Piredda

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}