CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

amministrative

A Mara trionfa Paolo Chessa. Giave, battuto il sindaco uscente

I risultati nei Comuni del Sassarese
paolo chessa (foto concessa)
Paolo Chessa (foto concessa)

È Paolo Chessa il nuovo sindaco di Mara.

Il candidato della lista "Pro Inchere Umpare" ha avuto la meglio sul primo cittadino uscente, Salvatore Ligios.

"Il mio ringraziamento va ai cittadini che ci hanno voluto accordare la loro fiducia - ha dichiarato Chessa -. Viste le problematiche attuali ci dovremo organizzare per risolverle".

"Le nostre priorità - continua - saranno quelle di affrontare le varie emergenze, soprattutto quelle legate all'economia e alla sanità. Oggi siamo senza timone: i decreti arrivano uno sull'altro e fare programmazione, per qualsiasi cosa, è un problema".

Gian Mario Chessa (foto concessa)
Gian Mario Chessa (foto concessa)

GIAVE - Gian Mario Chessa, della lista "Il Futuro è Vostro", ha la meglio sul sindaco uscente, Maria Antonietta Uras, e siederà sullo scranno più ambito di Giave per i prossimi cinque anni. "Si è capito che, realmente, c'era voglia di un cambiamento positivo - ha sottolineato Chessa -. Io mi sono proposto con umiltà, sempre per l'interesse della comunità e del territorio, sempre lavorando con una squadra perché il nostro concetto è di poter essere sinergici ed essere operativi con tutta la squadra. I risultati arrivano quando si è in armonia con tutti noi, per poter governare in maniera soddisfacente".

A suo modo di vedere "è importante abbandonare i malumori e le vecchie logiche paesane. Noi vogliamo cambiare, dobbiamo operare bene e concretamente per la comunità, ascoltando le persone che vengono da noi e accettare il dialogo".

Tra le sue priorità, la valorizzazione della zona industriale per "portare nuovi imprenditori che possano creare delle aziende e dare lavoro anche ai nostri cittadini. Il nostro obiettivo è quello di combattere il fenomeno dello spopolamento. Lavoreremo anche sull'agricoltura, sul turismo, la pastorizia e la viabilità".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}