CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

festa patronale

Mogoro, fuochi artificiali non autorizzati. Il sindaco: "Presenterò denuncia contro ignoti"

Sandro Broccia: "Non possiamo far finta di niente"
la processione di stamani con il simulacro su un pick up (l unione sarda)
La processione di stamani con il simulacro su un pick-up (L'Unione Sarda)

La notte scorsa, intorno a mezzanotte, fuochi artificiali sono stati sparati in due aree del centro abitato di Mogoro.

Fuochi probabilmente in onore di San Bernardino, il patrono. La sua festa cade proprio oggi.

"Ma non autorizzati da nessuno", ha detto il sindaco Sandro Broccia, "presenterò una denuncia contro ignoti". La polizia locale ha già avviato le indagini e avrebbe verificato che nessun mogorese avrebbe acquistato fuochi artificiali da ditte specializzate del territorio. Forse sono stati sparati per alcuni minuti fuochi di libera vendita. "Comunque senza autorizzazione", ha ribadito il primo cittadino, "non possiamo far finta di niente. Sono azioni che potrebbero ripercuotersi sull'incolumità pubblica".

Intanto stamani momenti di emozione e commozione nelle strade al passaggio del simulacro del santo in solitaria su un pick-up. Il parroco Don Nicola Demelas ha affermato: "Erano palpabili la fede e l'emozione di tanti fedeli. Continuiamo a invocare San Bernardino perché ci aiuti e ci accompagni in questi giorni di ripartenza, nel rispetto delle regole e della salute nostra e degli altri".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}