CRONACA SARDEGNA - NUORO E PROVINCIA

lotta al virus

Bitti, "dati incoraggianti dalla casa di riposo"

Proseguono i controlli su anziani e cittadini
la casa di riposo di bitti (archivio l unione sarda)
La casa di riposo di Bitti (archivio L'Unione Sarda)

"Dati incoraggianti" sulla lotta al coronavirus arrivano dai risultati di laboratorio effettuati su 45 test sierologici a cui sono stati sottoposti 14 ospiti della Casa alloggio per anziani "Nostra Segnora de su Meraculu", e altri 31 cittadini di Bitti tra personale sanitario, operatori della struttura e alcuni parenti diretti.

"Questi ultimi risultati sono confortanti poiché in linea con i tamponi eseguiti dalla seconda decade di marzo a oggi - dice il medico della casa di riposo Pietro Zara -. Il quadro generale che emerge da tali controlli dimostra un andamento costante e positivo sul piano dell'uscita dalla malattia. Tutti i soggetti interessati manifestano infatti segni di sieroconversione avanzata che evidenzia proprio una buona risposta sul piano clinico e immunitario. In altre parole, dal contesto di Bitti viene fuori uno scenario epidemiologico sostanzialmente in linea con il decorso rilevato in altri contesti nazionali".

Di "notizia incoraggiante" ha parlato il sindaco di Bitti, Giuseppe Ciccolini, che ha tuttavia ricordato che "il lavoro da fare per mettere in sicurezza il contesto della Casa alloggio e l'intera comunità è ancora tanto". Il primo cittadino ha espresso "soddisfazione poiché i test sierologici hanno confermato come nessuno tra i soggetti risultati inizialmente negativi, come per esempio i familiari del personale della struttura, e stato poi contagiato. A dimostrazione del fatto che la tempestività con cui si è agito per mettere in sicurezza il focolaio ha impedito il diffondersi dell'epidemia fuori dalla Casa di riposo, nella comunità".

La prossima verifica è fissata tra due settimane, quando si rifaranno i nuovi tamponi sierologici, sempre in stretta e costante collaborazione con le strutture regionali dell'Ats e dell'ASSL di Nuoro.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}