CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

contraffazione

Cagliari, nel capannone 3.500 prodotti non sicuri e stanze per dormire: una denuncia

I finanzieri hanno trovato letti, armadi, un frigorifero e stenditoi
la merce posta sotto sequestro (foto guardia di finanza di cagliari)
La merce posta sotto sequestro (foto Guardia di finanza di Cagliari)

I Baschi Verdi della Seconda Compagnia di Cagliari hanno sottoposto a un controllo un negozio di vendita all’ingrosso di oggettistica, con sede a Cagliari.

L'ispezione ha riguardato in particolar modo il rispetto delle normative nazionali e comunitarie per quanto concerne, rispettivamente, la sicurezza dei prodotti posti in vendita e sulla corretta applicazione della marcatura CE.

Sono stati sottoposti a sequestro amministrativo 2.856 prodotti (accessori in gomma, monili, bottiglie di plastica) sprovvisti delle indicazioni in italiano nonché di quelle relative al produttore, all’importatore e al paese di origine: tale violazione prevede l'applicazione della sanzione amministrativa da 1032 euro e la segnalazione alla Camera di Commercio di Cagliari.

Durante l’ispezione sono stati trovati anche 623 prodotti (torce, termometri e batterie), con la marcatura CE non conforme a quella prevista e quindi sottoposti a sequestro per il reato di frode in commercio.

Nel corso della ricognizione all’interno dei locali dell’attività – un ampio capannone commerciale - i Baschi Verdi hanno individuato anche tre locali adibiti a fini non commerciali: hanno scoperto posti letto, armadi con all’interno effetti personali (vestiti, scarpe, prodotti per l’igiene personale), un frigorifero, stenditoi con abbigliamento steso.

Le stanze erano infatti adibite ad abitazione, circostanza non prevista sul contratto di locazione.

Il titolare dell’esercizio commerciale all’ingrosso, di origine cinese di 32 anni, oltre a essere segnalato alla Camera di Commercio per la vendita di prodotti non sicuri e denunciato alla Procura della Repubblica di Cagliari per il reato di frode in commercio, è stato deferito per violazione al Testo Unico sull’edilizia.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}