CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

il governatore

Discoteche, è allarme Covid. Solinas: "Stiamo valutando cosa fare"

Dopo i contagi a Carloforte il presidente della giunta sarda spiega: "Sono in corso interlocuzioni con il comitato scientifico per cercare il modo migliore di intervenire"
immagine simbolo (ansa)
Immagine simbolo (Ansa)

"Da quando è stato pubblicato il dpcm che ha confermato la chiusura delle discoteche è in corso un'interlocuzione con il comitato tecnico scientifico della Regione che sta valutando la situazione con estrema attenzione, considerato ciò che è successo a Carloforte dove i contagi si sono realizzati all'interno di una struttura". Sollecitato dalle forze dell'opposizione, il presidente della Giunta Christian Solinas è intervenuto in Aula dove è in corso l'esame della riforma della Sanità.

Il 15 luglio scorso il governatore aveva adottato un'ordinanza - poi scaduta il 31 luglio - che riapriva le sale da ballo all'aperto. "La Giunta - ha precisato il governatore - non ha mai detto che vi sia in elaborazione un'ordinanza che chiude le discoteche, l'unica certezza è che il dpcm del premier Conte chiude le discoteche a livello nazionale, lasciando la possibilità alle Regioni di valutare un'apertura sulla base di considerazioni tecnico-scientifiche e non solo politiche".

"Stiamo anche valutando - ha aggiunto - se sia percorribile una modalità sostenibile che integri i controlli a cui devono partecipare le altre componenti dello Stato, cioè Prefettura e Questura, che ci devono dare una mano nella fase dei controlli agli ingressi in modo che non vi sia un rilassamento totale rispetto alle misure di sicurezza". In queste ore, ha continuato, "stiamo cercando una sintesi tra tutte queste esigenze tecnico-scientifiche, sanitarie e di controllo, anche per non pregiudicare tutti gli investimenti fatti nel settore e la ripresa cui assistiamo dal punto di vista turistico dopo mesi di chiusura". E' chiaro però, ha concluso, che "non possiamo mettere in secondo piano il principio della tutela della salute pubblica che deve restare l'obiettivo fondamentale".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}