POLITICA

elezioni regionali

Callipo candidato in Calabria col Pd. Guai per il grillino Aiello: "Villa abusiva"

Il re del tonno accetta la sfida. E mentre i dem trovano un candidato forte, i 5S vedono il loro indebolito da una storia di presunti abusi edilizi
pippo callipo (ansa)
Pippo Callipo (Ansa)

L'imprenditore Pippo Callipo scende in campo per le regionali in Calabria del prossimo 26 gennaio: "Esponenti della società civile, delle organizzazioni sindacali e datoriali mi chiedono un impegno diretto. Accetto la sfida e lancio un forte appello a partiti e movimenti civici: uniamoci e portiamo avanti questa battaglia di legalità, trasparenza e rinnovamento, con coraggio e senza badare a rendite di posizione e tatticismi", scrive in una nota.

Il re del tonno correrà in quota centrosinistra, soddisfatto il leader Pd Nicola Zingaretti: "La sua candidatura è l'elemento di grande novità politica e di spinta al cambiamento di cui la Calabria aveva bisogno. La sua storia personale può innescare quella rivoluzione dolce, democratica e innovatrice che una regione bellissima chiede a gran voce".

Francesco Aiello (Ansa)
Francesco Aiello (Ansa)

I GUAI DEL CANDIDATO 5S - Se da un lato il Pd trova un candidato forte, dall'altro si indebolisce l'uomo di 5 Stelle. La villetta del candidato dei grillini Francesco Aiello è stata dichiarata "parzialmente abusiva e in parte da abbattere".

A pubblicare l'indiscrezione "Repubblica".

Secondo quanto riporta il giornale, la villa del professore dell'Unical - che l'altroieri ha sciolto la riserva sulla sua candidatura e accettato di correre per la poltrona di governatore - si trova a Carlopoli, in provincia di Catanzaro, ma prima il Tar e poi il Consiglio di Stato hanno condannato Aiello e il fratello disponendo la demolizione di un piano della struttura.

La villetta, edificata negli anni ottanta, sarebbe stata costruita violando la quota delle cubature previste.

Secondo quanto riporta il quotidiano, la casa risulta "per lo più abusiva".

Nel corso della vicenda, durata un decennio, dopo vari esposti e sanatorie la casa è rimasta integra nonostante la decisione dei giudici sull'abbattimento del secondo piano, demolizione mai effettuata.

"Ho letto la notizia e aspetto chiarimenti", il commento sulla vicenda del capo politico del Movimento Luigi Di Maio.

(Unioneonline/F-L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...