CRONACA SARDEGNA - NUORO E PROVINCIA

il rogo

Inferno di fuoco a Dualchi
Devastati pascoli e sugherete

L'incendio, alimentato dalle alte temperature, si è propagato in pochissimo tempo
le fiamme (foto corpo forestale)
Le fiamme (foto Corpo forestale)

Sono riprese questa mattina all'alba le operazioni di spegnimento del vasto incendio che è divampato ieri sera nelle campagne di Dualchi, in provincia di Nuoro.

Sul posto due elicotteri del Corpo forestale regionale.

L'incendio di Dualchi (Ansa - Carabinieri Nuoro)
L'incendio di Dualchi (Ansa - Carabinieri Nuoro)

Il rogo, partito da una zona ricca di vegetazione tra Dualchi e Borore vicino alla provinciale 33 e alimentato dalle alte temperature, si è propagato velocemente e ha minacciato diverse aziende della zona. Poi si è spostato più a nord e si è esteso per due chilometri, bruciando ottocento ettari tra Bolotana, Silanus e Noragugume.

In fumo pascoli, macchia mediterranea e sugherete: molti animali sono stati messi in salvo negli ovili della zona.

Per riuscire a domare le fiamme è stato allestito un posto di comando avanzato: hanno lavorato Vigili del fuoco, Corpo forestale, Protezione civile, Carabinieri e volontari. A dare manforte alle squadre a terra anche tre elicotteri della flotta regionale, il Super Puma e un Canadair.

L'incontro tra sindaco e assessore (foto ufficio stampa)
L'incontro tra sindaco e assessore (foto ufficio stampa)

"In Sardegna - ha detto Gianni Lampis, assessore regionale all'Ambiente -, ogni ettaro che va in fumo rappresenta un pezzo di futuro che l'Isola perde". Stamattina ha incontrato il sindaco di Dualchi, Ignazio Piras. Al vertice hanno partecipato anche Antonio Casula, comandante del Corpo forestale, e Giovanni Monaci, direttore dell'Ispettorato del Corpo di Nuoro.

Si è svolto poi un sopralluogo nelle aree interessate dal rogo che è arrivato a Silanus e Bortigali.

"L'altopiano di Dualchi è stato sfregiato - ha aggiunto Lampis - Il danno al patrimonio ambientale è notevole con numerose aziende agricole coinvolte, soprattutto per la presenza di numerose sugherete, dove recentemente era stata realizzata l'estrazione del sughero. Il coordinamento antincendio regionale è comunque riuscito a fronteggiare l'emergenza, evitando danni ben più gravi".

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...