CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

il confronto

A Villamassargia si parla del futuro del verde pubblico

Le richieste riguarderebbero anche l'acquisizione della dimora storica "Casa Scarpa"
la piazza nenni recentemente valorizzata con nuovo verde (foto l unione sarda farris)
La piazza Nenni recentemente valorizzata con nuovo verde (foto L'Unione Sarda - Farris)

Amministrazione comunale di Villamassargia e cittadini a confronto per immaginare il nuovo verde pubblico del paese e intervenire con scelte durature.

Dalla prima assemblea cittadina sul tema è emerso che ci sarebbe da intervenire un po' dappertutto ma partendo sicuramente dal salotto del paese, piazza Pilar.

"L'abbattimento delle due grandi palme aggredite dal punteruolo rosso che adornavano l'ingresso della chiesa della Madonna del Pilar, il sollevamento della pavimentazione causato delle radici ed alcuni lavori effettuati hanno ridimensionato il verde della piazza che va ripensato anche se non è semplice conciliare le esigenze di tutti", osserva il sindaco Debora Porrà. "Sarebbe opportuno ombreggiare l'area del bar prossimo all'edificio comunale ma sono tanti i residenti che non desiderano piante davanti all'ingresso di casa e l'invasività delle loro radici".

L'idea sarebbe quella di un "piano del verde" magari con soluzioni ad altezze variabili che accontentino tutti. "Con gli spunti ricevuti scriveremo un progetto per il verde della piazza che sottoporremo alla cittadinanza con una nuova assemblea" spiega il sindaco. Ma i desideri dei massargesi non si fermano alla piazza. "Forse - scherza Porrà - li abbiamo abituati troppo bene con gli angoli fioriti e la valorizzazione di alcune piazze ma dobbiamo fare anche i conti con l'esiguo budget a disposizione".

Le richieste riguarderebbero anche l'acquisizione della dimora storica "Casa Scarpa" con l'annesso giardino da rivitalizzare: il costo è però di 500mila euro, troppi per le casse comunali.

"Si tratta di scegliere - ragiona Porrà: se gli interventi si ridurranno alla piazza Pilar potremo intervenire con le nostre forze ma se si sceglie un intervento più corposo e che riguardi un po' tutto il territorio comunale sarebbe saggio affidarsi ad un gestore che possa poi occuparsi delle manutenzioni ed intervenire immediatamente quando le esigenze lo richiederanno".

Sarà l'approvazione del bilancio consuntivo a far decidere l'amministrazione su quali e quante risorse destinare al progetto sul verde urbano.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...