ECONOMIA

trasporti

Tirrenia concede tempo in extremis: "Tratte assicurate fino al 3 dicembre, aspettiamo risposte"

Dopo il comunicato del Mit la Compagnia concede altri tre giorni di tempo, tutte le tratte restano assicurate
(archivio l unione sarda)
(Archivio L'Unione Sarda)

Tirrenia concede altri tre giorni di tempo in extremis e comunica, a poche ore dallo stop a diverse tratte in continuità da e per la Sardegna, che tutti i collegamenti saranno assicurati fino al 3 dicembre.

"Prendendo atto del comunicato del Ministero dei Trasporti ed accogliendo con favore il percorso intrapreso, che porterà alla nuova ed indispensabile gara per i collegamenti in continuità territoriale per la Sardegna, alla luce delle esigenze del Mit e soprattutto dell'emergenza dovuta all'alluvione in Sardegna, confermiamo tutti i collegamenti fino a giovedì 3 dicembre auspicando che questo tempo, per noi ormai non più prorogabile, sia sufficiente al ministero per dare le risposte che la società, i suoi collaboratori e i territori coinvolti stanno chiedendo dal luglio scorso", si legge in una nota di Tirrenia - Compagnia Italiana di Navigazione.

"Inoltre - si legge ancora - alla luce dell'emergenza in Sardegna, fino a giovedì 3 dicembre i mezzi della Protezione civile impegnati nei territori coinvolti dall'alluvione e i cittadini residenti nei comuni coinvolti potranno usufruire del passaggio gratuito da parte della Compagnia per rientrare nell'Isola".

Tirrenia aveva annunciato lo stop dal primo dicembre sulle tratte Genova-Olbia-Arbatax, Napoli-Cagliari, Cagliari-Palermo, Civitavecchia-Arbatax-Cagliari. Le uniche a restare attive la Livorno-Cagliari (solo trasporto merci), la Civitavecchia-Olbia e la Genova-Porto Torres.

Il ministero questa sera ha reso noti i passi avanti compiuti nelle interlocuzioni con la Ue sul regime di continuità. Bruxelles ha dato l'ok all'intervento dello Stato per garantire almeno una delle rotte cancellate, la Civitavecchia-Cagliari-Arbatax, su cui "le relative procedure di gara dei contratti di servizio saranno bandite in tempi brevi". Sugli altri collegamenti si tratta ancora.

Questo è bastato a convincere la Compagnia a rimandare - seppur di appena tre giorni - il suo parziale addio all'Isola.

"Rimaniamo ancora in attesa di risposte - rimarca però Tirrenia - circa la proroga che stiamo operando in assenza di coperture dal 18 luglio, sulla parola e con grande senso di responsabilità verso la Sardegna che colleghiamo dal 1.880 e verso i nostri 6mila collaboratori".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}