ECONOMIA

la crisi

"Regione Sardegna in ritardo sugli aiuti a chi ha perso il lavoro": la denuncia della Cgil

Il sindacato parla di "carenze nella gestione delle misure"
regione sardegna (archivio l unione sarda)
Regione Sardegna (archivio L'Unione Sarda)

"Abbiamo sollecitato l'attuazione delle misure previste dall'accordo tra Regione e sindacati sulle misure per i lavoratori senza lavoro e senza alcun ammortizzatore sociale e a distanza di sei mesi dalla firma sembra che la Regione stia provvedendo soltanto in questi giorni ad avviare le procedure previste".

Lo denuncia la Cgil al termine del confronto di oggi tra i sindacati e l'assessorato del Lavoro nel quale "sono emerse le carenze nella gestione delle misure, perché fino a oggi non sono state definite né le procedure né le modalità per usufruire dei bonus previsti mentre sono andate avanti esclusivamente quelle previste dal governo nazionale".

"Questa Giunta purtroppo non ha ancora rispettato gli impegni presi e ora promette di colmare i ritardi nei prossimi giorni - denuncia la Cgil - resta però il fatto che la legge attuativa di quell'accordo, approvata con grande ritardo e poi rimasta inattuata nella parte rivolta alle misure per il lavoro, era stata evidentemente congegnata, come avevamo denunciato, per distrarre i soldi dei lavoratori e finanziare, invece, alcune imprese".

Secondo il sindacato "rimpallare poi le responsabilità chiamando in causa il governo nazionale e i cambiamenti in atto appare come una ulteriore strumentalizzazione e un inutile tentativo di celare le responsabilità della Regione".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}