ECONOMIA

approfondimento

Auto, il 2020 sarà votato all'ibrido e all'elettrico

L'anno che sta per aprirsi segnerà una svolta nel mercato mondiale
arriva la 500 elettrica (ansa)
Arriva la 500 elettrica (Ansa)

Le sfide sono due: elettrico e guida autonoma. L’anno che sta per aprirsi, il 2020, segnerà certamente una svolta nel mercato automobilistico mondiale. La tecnologia andrà avanti nelle sperimentazioni più ardue ma di sicuro le auto verdi sono ormai una realtà e certamente le case automobilistiche si stanno orientando per l’immediato su modelli che abbattano la produzione di CO2. Non che la guida autonoma non sia uno degli obiettivi da raggiungere ma ora l’acceleratore è schiacciato su elettriche e ibride.

FCA - Il 2020 dunque sarà l’anno che vedrà protagonisti nuovi modelli più ecologici. E non si tratta solo di auto da città ma anche Suv e sportive. La riconversione ormai è totale e coinvolge un po’ tutti i segmenti. Lo sa bene la Fca, che ha deciso, dopo anni in cui l’ibrido o l’elettrico è stato visto con un certo scetticismo, a puntare decisamente sul fronte green. Il prossimo anno, infatti, arriveranno sul mercato tre modelli elettrici o comunque a ridotte emissioni: la Fiat Panda, la Fiat 500 e la Lancia Ypsilon mild hybrid. Le tre vetture, molto vendute sui mercati, avranno un nuovo motore mild hybrid, che verrà realizzato nello stabilimento di Termoli. La prima a sbarcare sul mercato dovrebbe essere la nuova Lancia Ypsilon, ma anche gli altri due modelli saranno presentati a febbraio. L’estate prossima, inoltre, dovrebbe essere messa in commercio anche la prima Fiat 500 totalmente elettrica, realizzata su una piattaforma totalmente inedita a Mirafiori. Nello stesso periodo inizierà la produzione di un Fiat Ducato a emissioni zero, mentre in Alfa Romeo si studia il modello ibrido di Giulia e Stelvio che potrebbero arrivare a fine anno. Tra i modelli ibridi anche le due Jeep Renegade e Compass. Il fiore all’occhiello, però, sarà la Maserati Ghibli ibrida.

SUV - Un altro segmento che vedrà grandi sviluppi e nuovi modelli in arrivo è quello dei Suv. Il 2020 sarà infatti l’anno del restyling del Nissan Juke, il modello compatto della casa giapponese che è stato ridisegnato con un muso più cattivo e una linea di fari a Led, più spazio negli interni e grande attenzione all’Infotainment. Per ora ci sarà solo una motorizzazione a benzina. Così come avrà solo motori tradizionali, benzina da 300 e 400 CV e diesel da 200 e 240 CV, la tanto attesa Land Rover Defender, disponibile sia nelle versioni a tre che a cinque porte. Da segnalare poi la trasformazione della Ford Puma, prodotta come coupé negli anni Novanta, e oggi diventata un crossover urbano che uscirà appunto nel prossimo anno. Il primo modello disponibile sarà motorizzato con un Ecoboost benzina da 125 o 155 cavalli, ma ci sarà anche un mild hybrid con motore elettrico che recupera energia nei rallentamenti e la invia alla batteria. In seguito sarà disponibile un 1.5 diesel. Psa presenterà la nuova Peugeot 2008, crossover compatto rivoluzionato nelle linee stilistiche, con fari a led, cofano motore piatto e look aggressivo. Per quanto riguarda le motorizzazioni si va dal 3 cilindri da 1.200 cc al diesel BlueHDi 4 cilindri da 1.5 litri. Ci sarà poi anche una versione elettrica a zero emissioni con un motore da 100 kW e un’autonomia di 310 chilometri.

Il prossimo anno, infine, ci sarà spazio anche la nuova Bmw iX3 totalmente elettrica che sarà prodotta in Cina. Si prevede un’autonomia di circa 400 chilometri.

UTILITARIE - A parte il nuovo modello della Fiat 500 e della Ypsilon, saranno numerose le novità anche in questo segmento. Dopo la presentazione al Salone di Francoforte, la Volkswagen ID.3 arriverà sul mercato. Il modello totalmente elettrico della casa tedesca potrebbe diventare un punto di riferimento così come lo sono stati Maggiolino e Golf. Lo stile è piuttosto essenziale ma ci sarà grande spazio all’Infotainment con un monitor da 10 pollici e comandi touch. Le batterie saranno da 45, 58 e 77 kW con autonomia rispettivamente da 330, 420 e 550 chilometri. Il prezzo non sarà proprio quello di un’utilitaria. Sempre la casa tedesca porterà sul mercato l’ottava generazione della Golf, che arriverà solo a fine anno. Dalle prime indiscrezioni pare che ci sia un’evoluzione in chiave moderna dello stile di quest’auto. Tra i motori, un ruolo da protagonista lo avrà il turbo benzina a tre cilindri 1.0 TSI, mentre il quattro cilindri 1.5 TSI potrebbe essere equipaggiato anche con la tecnologia mild hybrid. Non verranno invece abbandonati i propulsori diesel 1.6 e 2.0 TDI.

Tornando alle utilitarie, la Seat El-Born andrà a insidiare lo stesso segmento della Volkswagen ID.3, tanto più che le due auto sono realizzate sulla medesima piattaforma. Le linee della vettura spagnola, dicono gli esperti, appaiono però più attraenti e avrà un propulsore elettrico capace di erogare 204 cavalli con un’autonomia di 420 chilometri. Anche in questo caso il prezzo non sarà proprio contenuto (si parla di circa 28 mila euro contro i 30 mila della ID.3 Volkswagen).

Infine, la Honda spinge sullo sviluppo del motore elettrico con la nuova Honda e, nuova citycar a zero emissioni con un look vintage che fa pensare alle compatte degli anni Ottanta. Un occhio però è rivolto al futuro: addio agli specchietti retrovisori, sostituiti da telecamere. I fari tondi sbucano da un frontale molto accattivante. Anche in questo caso il motore assicurerà potenze da 136 a 154 CV ma con un’autonomia di 200 chilometri e un prezzo che supera i 35 mila euro.

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...