ECONOMIA

Traghetti

Trasporto merci nell'Isola
In arrivo la stangata

Le principali compagnie di navigazione - tra cui Grimaldi, GNV e Tirrenia-Moby - aumentano le tariffe per il caro-carburante
il porto di cagliari (archivio l unione sarda)
Il porto di Cagliari (Archivio L'Unione Sarda)

Mini stangata di inizio anno per gli autotrasportatori, che vedranno le tariffe di trasporto sui traghetti lievitare di circa il 25%.

Un problema che potrebbe avere conseguenze particolarmente negative in Sardegna.

Dall'1 gennaio 2020 entrerà in vigore un nuovo regolamento europeo che imporrà una riduzione globale delle emissioni di anidride carbonica attraverso l'uso di carburanti contenenti basse concentrazioni di zolfo, come il normale gasolio.

Sino a oggi, invece, le compagnie di navigazione hanno potuto utilizzare nel Mediterraneo un carburante contenente fino al 3,5% di zolfo, mentre dal 2020 saranno obbligate a usarne uno più costoso contenente solo lo 0,5% di zolfo.

Da qui la decisione di Grimaldi, GNV, Tirrenia-Moby e delle altre compagnie che operano nel Mediterraneo di adeguare il tariffario.

L'Environmental Sulphur Surcharge IMO 2020 sarà calcolato per tutti i veicoli rotabili, con un costo medio che va dai 5 agli 8 euro a metro lineare.

La notizia ha subito creato allarme nell'Isola, dove alcune forze politiche, tra cui il Partito dei Sardi, hanno sollecitato un "immediato intervento della Regione".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...