CULTURA

La mostra

L'arte oltre il Covid: a Venezia le opere dello scultore sardo Alessandro Biggio

Nato a Cagliari ma con radici a Calasetta, Biggio ha ricevuto lo scorso mese di agosto il premio della Fondazione Krasner-Pollock
alcune opere di alessandro biggio (foto dal sito web dell autore)
Alcune opere di Alessandro Biggio (foto dal sito web dell'autore)

L'artista sardo Alessandro Biggio partecipa al progetto espositivo "Together we stand!", in programma dal prossimo 30 novembre alla Galleria Michela Rizzo, nell'Isola della Giudecca, a Venezia.

"L'iniziativa - spiegano i promotori - nasce come reazione alla cancellazione delle fiere, in particolare a seguito del rinvio di ArtVerona 2020".

Dal 30 novembre fino al 9 gennaio 2021 le gallerie "Marignana Arte", "Marina Bastianello Gallery" e "Michela Rizzo" presentano le opere di diversi artisti, tra i quali appunto Alessandro Biggio, originariamente inserite nel contesto della manifestazione veronese. Ai collezionisti e al pubblico viene offerta la possibilità di visitare gli stand "fuori fiera".

Alessandro Biggio, 46 anni, nato a Cagliari ma con radici a Calasetta, ha ricevuto lo scorso mese di agosto il premio della Fondazione Krasner-Pollock, uno dei riconoscimenti più importanti nel mondo dell'arte. Le sue opere di cenere sono piaciute alla giuria. "La cenere mi affascina - ha dichiarato in una recente intervista sulle pagine de L'Unione Sarda -. Ho cominciato con l'argilla ma ora sono totalmente concentrato sulla cenere. Per quale motivo? Voglio ridare forma solida a qualcosa che è all'ultimo stadio della forma. Tutto nasce a Calasetta, in località Cussorgia dove si trova la casa di famiglia circondata da un ampio terreno. Qui c'è la legna migliore per dare vita a quello che mi serve".

Dal fuoco si sviluppa una materia viva e questo paradosso alimenta l'arte di Alessandro Biggio.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}