CULTURA

La novità

Dall'Università di Cagliari 5mila hotspot agli studenti per seguire le lezioni a distanza

Beneficiari gli studenti con ISEE fino a 30mila euro
(foto ansa)
(foto Ansa)

Il Senato accademico ha approvato ieri la proposta del rettore Maria Del Zompo che prevede la distribuzione di cinquemila dispositivi "hot spot" con sim dati TIM 4G da 60 GB mensili per un anno ad altrettanti studenti dell'Università di Cagliari.

I beneficiari dell'iniziativa sono le studentesse e gli studenti iscritti nell'anno accademico 20/21 a corsi di laurea triennale e magistrale con un ISEE fino a 30mila euro.

"Abbiamo scelto con determinazione di destinare una parte dei fondi stanziati dal Governo per l'emergenza Covid al sostegno del diritto allo studio - spiega il Rettore - In questo modo permettiamo alle studentesse e agli studenti alle prese con problemi di rete e connessione di seguire bene le lezioni a distanza. È un modo per sostenere il diritto allo studio anche grazie ai fondi del Governo, intensificando un percorso iniziato negli ultimi anni anche con risorse dell'Ateneo".

Saranno formate due graduatorie di beneficiari: precedenza agli studenti in corso, con la prima composta dalle matricole e dagli studenti che risultano iscritti da un numero di anni non superiore alla durata normale del corso aumentata di uno, la seconda elaborata con gli studenti che risultano iscritti da un numero di anni superiore alla durata normale del corso aumentata di uno. La seconda sarà stilata solo se la prima graduatoria sarà composta da un numero di studenti beneficiari inferiore a cinquemila. La prima graduatoria sarà formata in ordine crescente di ISEE, la seconda terrà conto anche dell'anno di iscrizione.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}