CULTURA

La novità

L'Università di Cagliari per le donne: approvato il piano per l'uguaglianza di genere

L'ateneo sardo è tra i primi in Italia a dotarsi di uno strumento di questo tipo: nel documento 32 azioni divise in 4 aree chiave
un incontro passato del progetto supera (foto unica)
Un incontro passato del progetto "Supera" (foto @UniCa)

Rendere l'Università un ambiente di studio e lavoro sempre più inclusivo e non discriminatorio, rimuovendo le discriminazioni di genere sotto il profilo organizzativo e culturale: è l'obiettivo del primo Piano per l'uguaglianza di genere recentemente approvato dal Senato accademico e dal Consiglio di Amministrazione dell'Università di Cagliari.

L'ateneo sardo è tra i primi in Italia a dotarsi di uno strumento di questo tipo, che nasce nell'ambito del progetto "Supporting the promotion of equality in research and academia", finanziato nel 2018 dalla Commissione Europea nell'ambito del programma europeo Horizon 2020.

Il Piano è stato sviluppato coinvolgendo tutte le componenti dell'ateneo con interviste, momenti di co-progettazione e una capillare attività di consultazione.

"La parità di genere e l'inclusione sono parole chiave del nostro piano strategico - commenta il rettore Maria Del Zompo - In un periodo storico in cui finalmente questi temi stanno spesso rimbalzando nel dibattito pubblico, il nostro Ateneo ha scelto da tempo di passare ai fatti: il Piano per l'uguaglianza di genere si affianca al Bilancio di genere, che conterrà tutte le azioni intraprese per far sì che concetti come questi non rimangano sulla carta, o - peggio - restino come vuote enunciazioni di principio".

Il documento contiene 32 azioni, divise in 4 aree chiave, che tracciano un percorso di cambiamento istituzionale di medio-lungo periodo, pensato per diventare parte integrante dell'identità e del funzionamento dell'ateneo del capoluogo sardo.

Dalle politiche di conciliazione dei tempi di lavoro e famiglia all'analisi dei processi decisionali e di leadership, dalla dimensione di genere nei contenuti di didattica e ricerca, al protocollo per la gestione dei casi di molestie: le azioni contenute nel Piano interessano numerosi aspetti della vita quotidiana della comunità studentesca, di quella accademica e del personale tecnico e amministrativo, fissando per ogni intervento obiettivi, indicatori e tempi di realizzazione.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}