CULTURA

Lo studio

Raffaello, ricostruito per la prima volta il volto in 3D

Arriva così la prova dell'autenticità dello scheletro riesumato nel Pantheon nel 1883

I resti custoditi nella tomba del Pantheon a Roma appartengono a Raffaello Sanzio.

La conferma arriva dalla prima ricostruzione facciale in 3D fatta proprio a partire da un calco di questi resti, ad opera dell'università Tor Vergata di Roma, che è stata poi confrontata con gli autoritratti conosciuti dell'artista.

Lo studio, annunciano gli scienziati, sarà prossimamente sottoposto per la pubblicazione alla rivista Nature.

"Questa ricerca - dice Olga Rickards, una delle principlali esperte mondiali di antropologia molecolare - fornisce per la prima volta una prova concreta che lo scheletro riesumato nel Pantheon, nel 1833, appartiene a Raffaello".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Visti
Loading...
Caricamento in corso...

}