CULTURA

L'inaugurazione

"Orizzonti", l'Università di Cagliari guarda al futuro con la nuova opera di Manu Invisible

Questa mattina la presentazione della nuova installazione a Monserrato
foto di gruppo davanti all opera (foto unica)
Foto di gruppo davanti all'opera (foto @UniCa)

Un'opera dedicata al futuro, nel segno della street art e della conoscenza. È questo lo spirito che ispira il nuovo murale realizzato da Manu Invisible per l'Università degli Studi di Cagliari.

Il progetto rinnova il sodalizio con l'Ateneo cagliaritano e firma la creatività della nuova campagna iscrizioni 2020/2021.

"Horizons", "Orizzonti", questo il titolo del graffito creato da Manu Invisible negli spazi esterni della Cittadella di Monserrato, si presenta come l'emblema resiliente dell'Università di Cagliari: una poetica cadenzata da colori luminosi e tratteggiata su inedite forme urbane, che racconta in una sola parola la proiezione dell'Università di Cagliari oltre il tempo di crisi che il Covid-19 ha imposto.

"E' un messaggio che l'Ateneo ha voluto dare prima di tutto a se stesso - commenta il rettore Maria Del Zompo, che ha inaugurato questa mattina l'opera insieme all'artista e al prorettore alla Didattica, Ignazio Putzu - Al personale, ai ricercatori, agli assegnisti, ma anche agli studenti e alle loro famiglie. E alle future matricole, che speriamo di accogliere numerosi alla riapertura, che sarà certamente controllata ma sarà pur sempre una rinascita per tutti noi".

"Abbiamo voluto sposare questa intuizione perché ha un duplice significato che rappresenta la filosofia dell'Università di Cagliari - aggiunge il prorettore alla Didattica, Ignazio Putzu - Il concetto di orizzonti apre prospettive future superando la contingenza dando prospettiva progettuale e di speranza per il futuro. Dall'altro lato, abbiamo realizzato un'opera che permarrà nel tempo ed è indice dell'idea dell'Ateneo cagliaritano di non agire soltanto sulla base della contingenza, ma di superarla facendo una programmazione di prospettiva di lunga durata. In altre parole, affrontiamo la contingenza senza limitarci ad essa: viviamo il presente vedendo il futuro in una prospettiva lunga".

In quest'ottica, la macro-parete disegnata e dipinta da Manu Invisibile diventa una testimonianza destinata al futuro, un simbolo per gli studenti d'oggi e per quelli di domani.

L'opera interpreta con il linguaggio artistico della street art le parole dello scienziato Stephen Hawking: un incontro originale di idee e messaggi, che caratterizzerà tutta la campagna iscrizioni UniCa2020.

(Unioneonline/v.l.)

***

IL VIDEO DI MAURO MADEDDU:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}