CULTURA

La curiosità

Il giorno più corto dell'anno? Non è il 13 dicembre. Ma arrivano le stelle cadenti

Previsto nelle prossime ore il picco delle luminose Geminidi
immagine simbolo (foto pixabay)
Immagine simbolo (foto pixabay)

Il 13 dicembre non è il giorno più corto dell'anno: il primato spetta al giorno del solstizio d'inverno che, quest'anno, è il 22 dicembre.

"La credenza che il 13 dicembre sia il giorno più corto dell'anno è nata dal fatto che effettivamente, attorno a questa data, il Sole tramonta qualche minuto prima, ma per calcolare il giorno più corto bisogna tener conto dell'orario in cui sorge il Sole e così il giorno più corto risulta il solstizio invernale", spiega Paolo Volpini, dell'Unione Astrofili Italiani (Uai).

Durante il solstizio d'inverno, quando il Sole, nel suo moto apparente lungo le costellazioni dello Zodiaco, raggiunge la posizione più a Sud dall'equatore celeste, "tramonta qualche minuto dopo rispetto al 13 dicembre - spiega l'astronomo - ma anche l'alba è ritardata di alcuni minuti".

Inoltre, prima della riforma del calendario voluta da Papa Gregorio XIII nel 1582, la sfasatura fra calendario civile e calendario solare era tanto grande che il solstizio cadeva proprio fra il 12 e il 13 dicembre rendendo quindi questo giorno, in cui si festeggia Santa Lucia, il più corto dell'anno.

Nel frattempo, atteso nella notte fra il 13 e il 14 dicembre il picco delle meteore più spettacolari del mese, le Geminidi, così chiamate perché il punto da cui si irradiano coincide con la costellazione dei Gemelli.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...