#CARAUNIONE

La lettera del giorno

"Io, collaboratrice scolastica senza stipendio né speranza"

"Ma davvero deve essere normale, quando si è precari, attendere mesi e mesi per uno stipendio?"
(foto pxhere)
(foto pxhere)

"Cara Unione,

dal 10 ottobre sono stata assunta come collaboratrice scolastica dell'organo Covid in un istituto statale nel cagliaritano.

Ho iniziato questo percorso con entusiasmo, sia perché in questo periodo di forte crisi economica avere un lavoro è una fortuna e sia perché, avendo una bambina di un anno e mezzo e un affitto, le spese sono tante e un solo stipendio quasi non basta.

Ho anticipato di tasca mia le spese del viaggio (percorro in media 120 km al giorno) e mia figlia sta da mia madre la maggior parte del giorno in quanto non posso pagare una baby sitter.

Sono trascorsi i giorni, i mesi, ma ancora non ho visto l'ombra di un centesimo di stipendio.

Ho contattato il MEF, il MIUR...senza ricevere nessuna risposta soddisfacente e tanto meno una soluzione.

Tutto tace e l'unica cosa che ho capito è che non ci sono i fondi per pagare i nostri stipendi (dico nostri, perché anche i colleghi con lo stesso contratto sono in questa situazione).

I risparmi sono finiti, le spese aumentano e nessuno sembra prendere sul serio questa situazione perché 'è normale non essere pagati subito quando si è precari'.

Ma davvero è così? Sono solo delusa dal fatto che chi dovrebbe tutelare i nostri diritti invece li calpesta. Non so più come comportarmi".

Lettera firmata* - Quartu Sant'Elena

(*le generalità, a conoscenza della redazione, vengono omesse nel rispetto della privacy e secondo la normativa vigente)

***

Potete inviare le vostre lettere, segnalazioni e contenuti multimediali a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che esprimono opinioni, denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}