#CARAUNIONE

La lettera del giorno

"La curva dei contagi impenna, e noi ancora impreparati"

"Vano puntare il dito contro la Regione o lo Stato, e vero che anche questa volta non siamo pronti"
(foto ansa epa)
(foto Ansa/Epa)

"Cara Unione,

la mia è una vicenda comune in questo 2020 dominato dal Covid-19. Un tampone fatto privatamente, per senso civico e precauzione, il referto di positività, giorni di preoccupazione fino al sollievo che i molti contatti sono tutti negativi.

È tuttavia amaro, però constatare la perenne lentezza del sistema sanitaroio. Ore per mettersi in contatto con un numero verde, la linea del medico di famiglia perennemente occupata, la data del tampone di riscontro come un'utopia irraggiungibile.

Da cittadino, da contribuente, questa volta non ci sto.

Ed è vano puntare il dito contro la Regione o lo Stato. Questo virus miete casi e vittime da otto mesi: ma anche questa volta non ci siamo fatti trovare pronti, pur con il vantaggio di un’estate con pochi contagi.

Grazie dell'attenzione".

M.L. - Cagliari

***

Potete inviare le vostre lettere, segnalazioni e contenuti multimediali a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che esprimono opinioni, denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}